Progetto Monte Faete

Nel mese di ottobre del 2017 lo staff di Meteo LazioMeteo e Territorio Rocca di Papa, e Meteo Stagione Invernale Castelli Romani hanno messo in atto un nuovo progetto per l’installazione di una stazione meteo sul punto più alto dei Castelli Romani: il Monte Faete.
>>LINK PER VEDERE I DATI DELLA STAZIONE METEO E LA WEBCAM<<

LA STORIA DEL PROGETTO

Nell’occasione della prima Meteocena di “Meteo Lazio” del 6 Ottobre, i ragazzi di Meteo e territorio Rocca di Papa hanno deciso dare vita ad un nuovo progetto e fornire un importante servizio alla comunità locale per monitorare una delle zone più interessanti (meteorologicamente parlando) e vicine a Roma: il Monte Faete 960 s.l.m. il monte più alto dei Castelli Romani nel comune di Rocca di Papa

Il Maschio delle Faete, con i suoi 960 metri, è la vetta più alta del gruppo dei Monti delle Faete, e la montagna più elevata dei Colli Albani, situata nel territorio di Rocca di Papa, facilmente riconoscibile anche da Roma;

A sud della linea di cresta sono presenti i Pratoni del Vivaro ed è uno dei punti più panoramici che guardano verso la città di Roma; puntando verso Nord, inoltre si possono osservare da qui il lago di Bracciano, i monti della Tolfa e l’Argentario. Ad est si vede la cittadina di Rocca Priora mentre la vista ad ovest è sul Monte Cavo. Insieme con quest’ultimo fa parte del complesso del Vulcano Laziale.

La mappa vulcanica dei castelli romani
La mappa vulcanica dei castelli romani

Il territorio comunale di Rocca di Papa, con una superficie di 40,18 km², è il terzo dei Castelli Romani per estensione. Il suolo è inframezzato in alcuni punti (come sulla sommità del Maschio delle Faete) da “lava in ammassi” e, nel caso specifico del Maschio, da leucite nefelinica.

LA STAZIONE METEO DEL PROGETTO

stazione meteo PCE
stazione meteo PCE FWS20

La stazione meteo di riferimento – PCE-FWS20 – è collocata su un palo telescopico di 4 metri d’altezza, al cui vertice è posto l’anemometro. Il pluviometro, in particolare, risulta essere stato modificato artigianalmente per garantire una più accurata rilevazione dei dati. Il tutto è stato installato all’interno di una zona recintata che contiene alcune antenne della Protezione Civile e delle principali compagnie telefoniche. Una scatola stagna di apposite dimensioni contiene il Router WiFi (con abbonamento internet) alla base delle antenne, il quale è alimentato dalla corrente elettrica che alimenta l’intero sistema di ricezione del Faete. All’interno del pannello elettrico invece si trovano la Console della stazione, che mostra in diretta i dati e il Raspberry PZero

CLIMA DELLA MONTAGNA DEL FAETE

Nevicata dai 900 metri vista dal Monte Faete
Nevicata dai 900 metri vista dal Monte Faete

La vetta del Faete trovandosi al centro dei Colli Albani e soprattutto in mezzo ai due altipiani più freddi dei Castelli (Pratoni del Vivaro e Campi di Annibale) risente in maniera secondaria della vicinanza del mare (si trova a 20 km circa dalla costa) anche perché a sud è coperto dalla cresta dei monti dell’Artemisio al contrario di monte Cavo, che è completamente esposto al mare. Per questo in caso di irruzioni fredde durante l’Inverno il monte Faete per la sua posizione ottimale è il primo a colorarsi di bianco essendo  la montagna più alta e la più incastonata. Questa stazione trovandosi ad un’altezza isobarica nei pressi dei 925 hPa fungerà da radiosondaggio minuto per minuto per la provincia di Roma, distando 15 km in linea d’aria circa dalla Capitale.

 

IL COSTO TOTALE DEL PROGETTO

  • 87 € stazione meteo
  • Router 3G 50 €
  • Raspberry Pzero 50 €
  • Modifiche varie 50 €
  • Cavi 10 €
  • SIM 10 € al mese con abbonamento

COSTO TOTALE DEL PROGETTO   € 250 circa

LA RACCOLTA FONDI

Questa la lista parziale per la realizzazione del progetto (aggiornata al 15/10/2017) tramite la raccolta fondi:

  • Meteo e Territorio Rocca di Papa (200 Euro)
  • Ricavato dalle donazioni della Meteo Cena di Ottobre 2017 (167 Euro)
  • ASD Rocca di Papa Bike (20  Euro)
  • TOTALE RICAVATO (387 Euro)

AGGIORNAMENTO DEL 26 APRILE 2018

A seguito di un prolungato malfunzionamento della postazione meteorologica con ROUTER+SIM, il sistema è stato stabilizzato con l’utilizzo di una connessione ADSL, grazie all’intervento tecnico di Meteo LazioAQ Caput Frigoris, e Meteo e Territorio Rocca di Papa Giovedì 26 Aprile 2018. Sotto la supervisione del Sig. Armando Serafini è stato possibile rimettere online la stazione meteo, scaricandone tutti i dati da Gennaio 2018 fino ad oggi e soprattutto installare una webcam ottenuta con le donazioni de Il Grande Meteo Pranzo Di Fine Inverno 2018: grande successo targato Castelli Romani ; la webcam in questione è una Foscam FI9800P (modello HD READY) ed è posizionata in maniera adiacente alla stazione meteo, inquadrando buona parte dei Campi di AnnibaleGrottaferrata, e i quartieri sud-est della Capitale; la webcam e la stazione saranno visibili dalla nostra rete h24 con immagini ogni minuto.

Un tramonto visto dalla webcam del Monte Faete
Un tramonto visto dalla webcam del Monte Faete

LINK PER VEDERE I DATI DELLA STAZIONE METEO E LA WEBCAM

Gabriele Serafini

Classe 1992, meteoappassionato dal 2011, membro dell'Associazione Bernacca Onlus (nonché manutentore di stazioni meteo) e amante degli eventi climatici estremi come temporali e tornado, nonché freddofilo. Fondatore di Meteo Lazio nel Novembre 2014, collabora con il sito ilmeteodeicastelli.it ed è cofondatore dell'Associazione Neve Appennino.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.