Forte instabilità convettiva sulle zone interne del Lazio

Il 20 Maggio 2018 è un’altra giornata segnata da forti temporali pomeridiani, con grandine e fulminazioni intense; tutte le foto e i video salienti dell’instabilità pomeridiana qui sotto

Dalle prime ore del pomeriggio sul Lazio è in atto una moderata cumulogenesi, grazie alla combinazione di infiltrazioni fresche ed energia termica immagazzinata nella prima metà della giornata (con punte fino a 28°C); questo ha permesso lo sviluppo di alte torri convettive, che sono riuscite a generare temporali particolarmente localizzati (microburst) con precipitazioni anche di grandine. Questa ad esempio era la situazione a Castel Madama intorno alle 16.00, nel momento di clou del fenomeno temporalesco:

Successivamente i temporali sono riusciti a coinvolgere molte altre zone del Lazio, come la Sabina, le località limitrofe ai Monti Lucretili e Prenestini, la Valle del TevereCastelli Romani, il Reatino e parte della Provincia di Frosinone. Ecco alcuni scatti fotografici di quanto accaduto in queste ultime ore:

Gabriele Serafini

Classe 1992, meteoappassionato dal 2011 e studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università Roma Tre. Ha fondato Meteo Lazio a Novembre del 2014, come gruppo di segnalatori da tutta l'omonima regione. Amante degli eventi climatici estremi, nonché freddofilo ha fondato l'Associazione Neve Appennino nel 2016 ed è membro dell'Associazione Bernacca Onlus. Dal 2017 è all'attivo di numerosi progetti scientifici con finalità di studio di microclimi d'interesse del Lazio e non solo.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.