[Nubi Temporalesche] – Linea di Multicelle, squall-line o linea di groppo

Ecco alcune nozioni importanti sulle nubi temporalesche organizzate in “linea”: vengono definite linea di multicelle o di groppo, in inglese Squall Line; ecco come si formano e cosa comportano

In meteorologia per definire un gruppo di celle temporalesche organizzato in linea, viene usato il termine Squall Line che significa sostanzialmente Linea di Groppo.
Di che cosa si tratta? Questa è originata da un sistema frontale freddo con una ristretta fascia di temporali in continuo sviluppo ed avanzamento; molto spesso è ben organizzata, e si distingue bene anche dal satellite, eccone una foto:

Una squall line vista dal satellite
Una squall line vista dal satellite

Come si può notare viene a formarsi proprio una linea di cumulonembi e spesso si indentificano anche molti overshooting top, questo a dimostrazione che il sistema frontale è appunto formato da una gran quantità di celle temporalesche.
Il Fronte o Gust front avanzando genera notevoli outflow che formano una cella isolata di alta pressione di circa 40km; proprio quest’aria che diventa densa solleva quella calda-umida che trova nel suo percorso e da origine ad un ampliamento della linea. Di conseguenza le celle vicine si fondono generando una serie di temporali allineati tra di loro, nella direzione da cui il fronte viene spinto.

Ecco un’animazione di una squall line in movimento sull’America Settentrionale: le squall line hanno lunghezze di svariati km anche centinaia talvolta. Nelle zone dove questi fenomeni possono accumulare più energia (nelle Great Plains ad esempio o nella steppa Russa) possono raggiungere e oltrepassare i 2-300 km di lunghezza ed i 45-50 km di larghezza.

Animazione radar di una squall line
Animazione radar di una squall line del 06 Giugno 2008; Fonte Wikipedia

La convezione che viene a crearsi per ogni cumulo libera una grande quantita di calore latente e umidità a tal punto che viene generata vera e propria linea che separa l’aria calda da quella fredda. L’avanzata dell’aria fredda non fa altro che sollevare l’aria calda-umida creando ulteriori cumuli lungo il cammino.
Queste linee di groppo sono spesso seguite da un aumento della pressione e da un consistente calo termico, che rappresenta un salto sinottico del vento successivo al fronte freddo.

Schema di rappresentazione di una squall line
Schema di rappresentazione di una squall line

Talvolta accade che queste linee temporalesche generino al suolo dei fenomeni chiamati downburst, che, se sviluppati in fronte al gruppo di temporali ed in condizioni di forti venti alle quote medie, possono determinare un’accelerazione di una parte della squall line che forma letteralmente un arco (ben visibile dal radar) tecnicamente chiamato Bow Echo (eco lineare); da queste aree si formano spesso tornado coadiuvati dalla forma ad uncino.

Schema di formazione in sequenza di un Bow Echo
Schema di formazione in sequenza di un Bow Echo

Per concludere le linee di multicelle pur essendo dei fenomeni prefrontali, sono particolarmente pericolosi e possono verificarsi anche sulla nostra Penisola durante la stagione autunnale. Ricordiamo in particolare la squall line che colpì il Lazio (e gran parte del centro-nord italiano) la sera del 4 Novembre 2013.

La Squall Line del 03 Novembre 2013 scatto delle ore 23.15
La Squall Line del 04 Novembre 2013 scatto delle ore 23.15 – Fonte Vallemuricana.it

Roberto

Classe 1978, appassionato di meteorologia dalla tenera età di 4 anni, autodidatta e specializzato in fenomeni temporaleschi ed eventi estremi in genere. Ho contribuito in passato alla realizzazione di progetti con diverse associazioni meteorologiche per la sensibilizzazione del clima e territorio : 2002 (Meteosud – Amici dell’atmosfera) 2004 (Progetto Thunderstorm Team – Meteonetwork) 2005 (Socio fondatore Associazione Meteoweb – fino al 2009) 2006 (Socio fondatore dell’associazione E. Bernacca) 2009 (Fondatore del sito Faceweather attualmente presente su web e Facebook) Su “Meteoregionelazio.it”: Di supporto sulla realizzazione e installazione stazioni meteo, previsore fenomeni avversi e didattica temporali in genere.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.