Un occhio su Leonessa: studio climatico degli ultimi 15 anni

Un’analisi termica e pluviometrica del periodo 2003-2017 di Leonessa, località montana in provincia di Rieti.

In questo articolo stiamo per analizzare dei grafici, riguardanti i parametri climatici di temperatura e precipitazione registrati nel periodo di riferimento 2003-2017 ed estrapolati grazie ai dati messi a disposizione dal servizio idrografico regionale.

La località presa in considerazione è Leonessa, comune di 2354 abitanti della provincia di Rieti ad un’ altitudine di 945 m s.l.m. ( coordinate ).

Colpita da numerosi eventi sismici, fa parte della Comunità montana Montepiano Reatino.  Questo il sito del comune dove trovare informazioni utili riguardanti manifestazioni, ricettività turistica alberghiera etc. Fa parte del suo territorio la rinomata stazione sciistica di Campo Stella.

Analisi termometrica dei dati 2003-2017.

Per quanto concerne la temperatura media annuale, nel corso del periodo analizzato, non si riscontrano variazioni e tendenze significative. Quindi possiamo parlare di un andamento termico piuttosto stabile, come si evince anche dalla linea del trend.

La temperatura media annuale  è di +10.1°C ( la stessa media annuale con riferimento 1961-1990 ) con una deviazione standard di 0.4°C. In base a questa possiamo affermare che l’anno in cui si riscontra un’ anomalia termica rilevante ( tra l’altro negativa ) è solo il 2010 con una temperatura media annuale di +9.3°C ( N° 2 deviazioni standard ). Tuttavia nulla di estremo.

Passando all’analisi delle stagioni invernali ed estive, i diagrammi mostrano una tendenza pressoché stabile dal punto di vista termico. L’inverno più caldo risulta essere quello 2006-2007; il più freddo l’inverno 2011-2012 in concomitanza al famoso evento gelido del Febbraio 2012.  Per le estati spicca, inevitabilmente, la più calda del 2003.

    

Analisi pluviometrica.

Il trend pluviometrico riguardante le precipitazioni totali annue degli ultimi 15 anni risulta in moderata crescita ( con dev. stand. di 350 mm ) mentre non subiscono variazioni le giornate totali annuali con precipitazione e quelle con quadro precipitativo abbondante ( dai 40 mm in su ). Possiamo quindi affermare che, anche in questo caso, non è in atto un aumento della frequenza dei fenomeni estremi/violenti. L’anno più arido risulta il 2006 con 832 mm annuali mentre il più piovoso il 2010 con 2032 mm. Curiosamente il siccitoso 2017 ha fatto registrare un cumulativo di 1503 mm, perfettamente nella norma considerando la media annuale di 1360 mm.

Conclusioni

Possiamo concludere affermando che la località montana di Leonessa, negli ultimi 15 anni, mostra un andamento climatico stabile per ciò che concerne il regime termico ed una tendenza a moderato aumento del totale precipitativo annuo pur senza registrare alcun significativo trend di episodi pluviometrici anomali.

Elaborazione dati e grafici a cura di Antonio Teodosi.

Antonio Teodosi

Nato a Roma, classe 1980, fin da piccolo appassionato di meteorologia e climatologia, esperto conoscitore del clima del litorale romano di cui rileva e conserva ogni giorno i dati meteorologici dal 2005. Adora il mare ma è anche appassionato di montagna e di tutte le attività connesse. Sostiene una posizione scettica nei confronti dei cambiamenti climatici di origine antropica ( Anthropogenic Global Warming ) e da autodidatta, studia e approfondisce la materia attraverso libri ed internet.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.