Inverno meteorologico al debutto, ma con alta pressione e temperature sopra la media

Il 1 dicembre inizia ufficialmente l’inverno meteorologico 2018-2019, tuttavia sono previste molte giornate dai connotati tutt’altro che invernali, con l’alta pressione a dettare legge.

La giornata di sabato 1 dicembre 2018, vedrà il passaggio di una debole struttura ciclonica nel Tirreno centrale, tuttavia tutti i fenomeni rimarranno confinati in mare ed il Lazio verrà interessato soltanto da nuvolosità sterile, senza fenomeni degni di nota, relegati al massimo alle zone costiere. Successivamente assisteremo ad una lenta espansione dell’anticiclone di matrice africana, che comporterà un aumento notevole delle temperature, che risulteranno costantemente sopra la media del periodo. Il picco delle temperature avverrà tra martedì 4 e mercoledì 5 dicembre, quando in quota si raggiungeranno valori fino a +10°C a 850 hPa ( 6-7 gradi sopra la media).

Le forti anomalie di temperatura a 850 hPa per la prossima settimana, previste da ECMWF
Le forti anomalie di temperatura a 850 hPa per la prossima settimana, previste da ECMWF

Tuttavia l’alta pressione in questo caso non corrisponderà a tempo soleggiato e cieli tersi. Infatti ci attendiamo svariate giornate con nuvolosità alta e stratificata, senza fenomeni particolari, alternate a qualche schiarita. La sensazione prevalente sarà infatti quella di cieli grigi e temperature miti, senza vento e con elevati valori di umidità.

Saranno possibili banchi di nebbia nelle vallate interne, ma difficilmente si verificherà l’inversione termica, data la presenza di copertura nuvolosa. Inevitabilmente assisteremo ad aumenti di inquinamento atmosferico nei bassi strati, (particolato e pm 10) con particolare attenzione alla piana romana e alla valle del Sacco (Frusinate), tipicamente soggette a questo tipo di problematiche.

I massimali di PM10 attesi per la giornata di Martedì 4 dicembre 2018 - Arianet
I massimali di PM10 attesi per la giornata di Martedì 4 dicembre 2018 – Arianet

Al momento non sono previsti cambiamenti significativi almeno fino al Ponte dell’Immacolata circa (7-8 dicembre), quando l’anticiclone potrebbe dare i primi segnali di cedimento. L’inizio dell’inverno dunque non coinciderà con l’arrivo del freddo, per il quale dobbiamo ancora attendere.

Gianmarco Guglielmo

Classe 1998, studente di ingegneria civile a Roma Tre, è da sempre appassionato di meteorologia, in particolare di fenomeni di maltempo estremi. Ha appreso le basi della meteorologia da libri e programmi di divulgazione scientifica. In passato ha curato una rubrica di meteorologia su radio Centro Suono Sport. Gestisce una pagina FB personale dedicata alla meteorologia (Meteo Casalotti - Roma ovest)

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.