L’arrivo dell’aria fredda permetterà un calo significativo delle temperature su tutto il Lazio e sono attese delle nevicate a ridosso dei nostri rilievi

La perturbazione, che da questa sera imperverserà sulla nostra regione, apporterà nevicate sui rilievi appenninici. Come avrete letto dai precedenti articoli, da questa sera la nostra regione sarà interessata da una forte perturbazione di stampo artico. Da giovedì questa perturbazione inaugurerà le nevicate sul nostro appennino apportando deboli accumuli al di sopra dei 2000 metri di quota.

Locali sconfinamenti altimetrici del fenomeno nevoso saranno possibili poco sotto lo zero termico nella prima parte della serata, quando dopo il passaggio del fronte freddo le temperature registreranno i valori più bassi della settimana. Sicuramente saranno coinvolti i principali massicci montuosi e siti montani al confine con l’abruzzo quali: Terminillo, Campocatino e Campo Staffi. Le nevicate coreografiche (senza accumulo al suolo), come già descritto, potranno spingersi in casi eccezionali fino a 1800 metri interessando i Monti Ernici in Ciociaria (FR).

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.