Rapido passaggio perturbato e temporanea pausa dalle piogge nel corso del weekend, nell’attesa di un peggioramento più importante da lunedì 26 ottobre

Da stamane sistemi temporaleschi forti e organizzati stanno interessando le coste della Toscana e localmente le zone interne appenniniche Umbro-Marchigiane.

Dal pomeriggio la perturbazione si sposterà verso Sud-Est coinvolgendo buona parte del Mar Tirreno comprese le coste settentrionali del Lazio fino a lambire Provincia di Roma in corrispondenza delle sezioni più orientali appenniniche della regione, dove è in corso di validità un’allerta meteorologica emessa dal Centro Funzionale Regionale.

 

Temperatura a 850 hPa e gpt a 500 hPa – ECMWF

FENOMENI ATTESI NEL LAZIO

Si conferma il passaggio perturbato pomeridiano sulla nostra regione, che durerà perlomeno fino al tardo pomeriggio/sera con residui fenomeni anche a carattere temporalesco a ridosso dei bacini costieri dell’Agro Pontino e dell’Arcipelago di Ponza.

I temporali risulteranno invece meno persistenti tra la Tuscia Viterbese, le Campagne Romane e nei dintorni della Capitale.

Miglioreranno le condizioni meteo nel corso della serata con temperature più fresche e venti provenienti dai quadranti occidentali.

Tempo più stabile e soleggiato nella giornata di domenica 25 ottobre 2020.

 

Moviola composito radar meteo per il Lazio

È possibile monitorare lo stato delle precipitazioni attraverso il radar meteo regionale della Protezione Civile in collaborazione con Meteo Lazio dal seguente link >

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.