Prima settimana di Luglio sotto l’alito africano

Prima Settimana di Luglio in compagnia del caldo intenso grazie alle calde correnti dall’Africa, maltempo al nord, peggiora anche al centro nel week-end?

SITUAZIONE GENERALE

Una serie di gocce fresche Atlantiche ha preso la strada del vicino oceano e della penisola Iberica. Come conseguenza (e di consueto) abbiamo una risalita di correnti calde sub-tropicali sul Mediterraneo centrale e anche sull’Italia. Il suddetto flusso caldo sarà particolarmente attivo sulle regioni centro-meridionali mentre sul settentrione, avremo il passaggio di correnti più fresche occidentali che favoriranno rovesci e temporali diffusi; specie durante le ore pomeridiane, qualche accenno di instabilità pomeridiana sarà possibile anche nei settori più interni dell’Appennino centro-settentrionale.

DETTAGLIO SUL LAZIO

Cosa aspettarci dunque sulla nostra regione? Il Lazio è già interessato da queste correnti calde sub-tropicali ma che si intensificheranno nel corso della settimana, attesi valori massimi tra mercoledì e venerdì diffusamente oltre i +30°c con picchi che localmente potrebbero toccare anche i +35/+36°c; il tutto con condizioni di tempo stabile e soleggiato, qualche nota di instabilità isolata potrebbe presentarsi nelle ore più calde della giornata sul Reatino più orientale, ma parliamo comunque di fenomeni molto isolati.

TIPO DI CALDO

Il caldo proveniente dall’Africa ha come caratteristica principale gli elevati tassi di umidità che, nel corso della settimana varieranno, nelle ore più calde, dal 40% circa delle zone interne fino a picchi di 60-80% sulle coste, caldo dunque afoso con elevate condizioni di stress.

QUANTO DURERA’

Ci sono buone probabilità che tale fase calda duri almeno fino alla giornata di venerdì, nel week-end infatti, un ondulazione più marcata delle correnti Atlantiche potrebbe interessare l’Italia e i Balcani, tuttavia c’è ancora molta divergenza della tendenza che non ci consente ancora di sciogliere la prognosi, la situazione del week-end sarà quindi oggetto di studio nel corso della settimana.

Gabriele Carletti

Classe 1996, meteoappassionato sin dalla più tenera età, amante degli eventi climatici estremi e della neve. Collabora con Meteone e ilmeteodeicastelli.it ed è gestore di meteonerola.it per il monitoraggio meteo-climatico locale. Fortemente attratto da tutte le dinamiche fisiche che regolano l’atmosfera e autodidatta nel settore fisico-matematico di questa scienza. Contatto: gabrielecarletti@meteonerola.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.