Bollettino 9 Gennaio 2019: al via la nuova intensa ondata di freddo!

inizia ad affluire l’Aria Artica Marittima che ormai si è riversata fin sulla Francia, la Regione Alpina e Danubiana e i Balcani; tale massa di aria affluirà sul Mediterraneo Centrale  sino al fine settimana

ITALIA
OGGI 9 GENNAIO

instabilità tra Umbria, Medio-Basso Adriatico, Appennino Centro-Meridionale, Basso Tirreno e Sardegna, variabilità su Medio Tirreno, Sicilia e Calabria Ionica; variabilità con nevicate fino al fondovalle sulle Alpi di confine; neve sopra 700m sull’Appennino Centrale e oltre i 1000m sull’Appennino Meridionale ma in calo fin verso i 200-500m in serata. Temperature massime in generale diminuzione, minime senza variazioni significative; venti molto forti da Nord-Ovest su Mare e Canale di Sardegna, Bocche di Bonifacio, Stretto di Sicilia e Tirreno Meridionale, da Ovest o Sud-Ovest sullo Ionio e da Nord-Est sul Medio Adriatico, moderati o forti da Nord su Ligure e Tirreno Settentrionale.

DOMANI 10 GENNAIO

instabilità tra Medio-Basso Adriatico, Calabria, Sicilia e Sardegna, variabilità sulle Alpi di confine Centro-orientali con neve fino al fondovalle, sopra i 200m sull’Appennino Centrale e oltre 400-600m su Appennino Meridionale e monti delle Isole Maggiori; stabile su Nord e Medio-Alto Tirreno. Gelate al Centro-Nord Temperature minime in calo soprattutto sul Centro-Nord, massime in diminuzione specie al Sud e sulle Isole Maggiori; venti sostenuti dai quadranti settentrionali.

DOPODOMANI 11 GENNAIO

instabilità tra Versante Adriatico e Appennino Centro-Meridionale con precipitazioni sparse, nevose sopra i 100-300m; variabilità tra Calabria e Isole Maggiori con precipitazioni isolate anche a carattere di rovescio e neve sopra i 500-800m; stabile sulle altre regioni con cieli sereni o poco nuvolosi. Freddo e ventoso. Gelate sul Centro-Nord. Temperature in generale ulteriore flessione; venti sostenuti dai quadranti settentrionali su Adriatico, Centro-Sud, Medio-Basso Tirreno e Isole, Ligure e Alto Ionio.

LAZIO
OGGI 9 GENNAIO

residua variabilità al mattino sui settori centro-meridionali con isolate precipitazioni ma con tendenza ad ampie schiarire a partire dalle aree settentrionali; instabilità sui settori appenninici con precipitazioni sparse, nevose sopra gli 800m ma in calo fin verso i 500m la sera; tendenza ad instabilità tra il tardo pomeriggio e la sera sui settori meridionali ed interni con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio, nubi sparse altrove ma in genere asciutto. Temperature massime in calo, minime senza variazioni significative; venti deboli o moderati da Nord o Nord-Ovest, da Est o Nord-Est la sera; Mar Tirreno poco mosso molto mosso al largo, mosso sotto costa.

DOMANI 10 GENNAIO

tempo nel complesso stabile con cieli sereni o poco nuvolosi ad eccezione di locali annuvolamenti sui settori interni e addensamenti nuvolosi più consistenti sull’Appennino con nevicate sui settori di confine. Temperature minime in moderato calo, massime senza variazioni significative o in lieve flessione; venti moderati da Nord o Nord-Est, forti sulla costa; Mar Tirreno poco mosso sotto costa, molto mosso al largo.

DOPODOMANI 11 GENNAIO

residue nevicate fino a metà giornata sui settori appenninici di confine; altrove cieli sereni o poco nuvolosi con locali addensamenti sulle aree interne. Abbastanza freddo. Temperature in generale ulteriore diminuzione; venti moderati o forti da Nord-Est; Mar Tirreno poco mosso sotto costa, mosso al largo. (G.G.)

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.