Nella tarda serata odierna è scoppiato un grosso incendio nella periferia di Pomezia che ha coinvolto una nota azienda di pneumatici. La colonna di fumo nera, visibile già sulla Pontina all’altezza di Castel Romano, si è alzata intorno all’1 della notte tra sabato e domenica e ha destato immediata preoccupazione nei residenti della zona. Al momento, la via è interdetta al traffico, sul posto una pattuglia della Polizia. I Vigili del Fuoco della compagnia di Pomezia sono già al lavoro per domare l’incendio, anche se la colonna di fumo sembra già arrivare quasi fin su Ardea. La carrellata di foto è presa dal gruppo Facebook “sei di Pomezia se…”. L’articolo è in continuo aggiornamento…

AGGIORNAMENTO ORE 4.00: La struttura continua a bruciare, ovviamente non si hanno notizie sull’origine dell’incendio, ma si sospetta che sia di natura dolosa. I cittadini della zona segnalano una forte puzza di pneumatico bruciato.

AGGIORNAMENTO ORE 12.30: I Vigili del Fuoco hanno domato l’incendio che per ora appare interamente spento.  Sono intervenuti i pompieri della compagnia di Roma, Nemi, Ostia e Marino, oltre che la Protezione Civile di Aprilia. Sul posto la ASL con l’Arpa Lazio stanno facendo i primi accertamenti e controlli ambientali. Nel frattempo il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci scrive al Prefetto, per richiedere l’intervento delle Istituzioni. Del resto è il terzo incendio in pochi mesi che coinvolge la città e sottolinea che la cittadinanza ha il diritto di sapere cosa stia succedendo.

AGGIORNAMENTO ORE 18.00: Nel pomeriggio si sono riattivati diversi focolai, tutti prontamente spenti dai Vigili del Fuoco. All’interno della struttura andate a fuoco anche un paio di automobili. Resiste ancora la puzza di gomma bruciata in zona, si attendono i rilevamenti ambientali.

AGGIORNAMENTO ORE 12.00 DEL 6/03: I lavoratori dell’Asl e dell’Arpa Lazio stanno ancora facendo i dovuti accertamenti e analisi. Tuttavia, in una nota il Comune di Pomezia specifica che ci sono già stati dei contatti e che la situazione attualmente sembrerebbe sotto controllo. Si aspettano ovviamente i dati ufficiali.

Salvatore Russo

Classe 1998, si è appassionato alla Meteorologia formalmente dalla nevicata del febbraio 2012, ma da sempre affascinato dai fenomeni atmosferici più estremi quali, ad esempio, i temporali. Studia Ingegneria Civile all’Università di Roma Tre e in passato è stato amministratore di alcune pagine e gruppi meteo riguardanti il Lazio (Per tutti quelli che vogliono la neve a Roma, Neve a Roma). Ha sempre studiato la materia da auto-didatta attraverso internet e libri.

Avatar
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.