Tutti con gli occhi in su, arriva l’eclissi totale lunare più lunga del secolo – tutte le info e gli eventi

L’appuntamento astronomico è fissato venerdì 27 luglio 2018, la Luna entra nell’ombra terrestre per 1 ora e 43 minuti. Sarà l’eclissi totale lunare più duratura del secolo. Non è finita qui, perché Marte sarà alla minima distanza dalla Terra. Numerose organizzazioni nel Lazio per assistere allo spettacolo

Un calendario astronomico ricco di appuntamenti. Venerdì 27 luglio, quasi alle porte di S. Lorenzo, ad aprire le danze sarà l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo. Ma lo spettacolo non finisce qui, perché in corrispondenza dell’eclissi lunare, troveremo Marte, il pianeta rosso, luminoso come poche altre volte abbiamo visto: questo perché si troverà alla minima distanza dalla Terra.

Eclissi particolare, Luna non nera, ma rossa

Trattasi di un evento particolare, perché molti si aspetteranno che la Luna, passando in ombra terrestre, venga totalmente oscurata come è già successo in passato: in realtà non sarà così e la Luna, durante l’eclissi, si dipingerà di rossiccio. Il motivo lo troviamo nella nostra atmosfera, tenendo presente che la luce si propaga in essa come un’onda elettromagnetica (dotata quindi di una certa frequenza, a seconda del colore): la nostra atmosfera infatti, nel tentativo che i raggi solari fanno per trapassarla, devierà quelle onde la cui frequenza corrisponde a quella tipica del colore rosso e sarà il colore proiettato sulla Luna.

Come mai un’eclissi così duratura?

Il motivo in realtà è molto semplice sebbene possa risultare inizialmente complicato: la Luna si troverà nella posizione di apogeo, ovvero nel punto più lontano dalla Terra e quindi la sua orbita sarà più lenta in virtù della terza legge di Keplero, secondo cui all’aumentare della distanza, aumenta il tempo dell’orbita e viceversa.

L’eclissi lunare inizierà alle 21.30 del 27 Luglio 2018 e finirà alle 23.12 del medesimo giorno raggiungendo il proprio culmine alle 22.22. L’evento sarà visibile ad occhio nudo, ma maggiormente apprezzabile tramite l’utilizzo di un telescopio o un binocolo. Per quanto riguarda Marte, ad occhio nudo si vedrà non più che una luminosissima stella. Anche qui quindi, per apprezzare maggiormente l’evento bisognerà ricorrere all’utilizzo del telescopio.

Per l’occasione comunque sono stati fissati moltissimi appuntamenti in diverse zone del Lazio, noi vi abbiamo cercato di elencarvi i più pubblicizzati:

 

Nome Evento Luogo
Eclissi Lunare dal Castello di Giulio II Ostia Antica (RM)
27 luglio: l’eclissi di Luna e una notte nel Sistema Solare Lido di Ostia (RM)
L’Appia Antica al tramonto e l’eclissi di luna Roma (RM)
Eclissi di Luna all’ombra del Colosseo Roma (RM)
La Notte della Luna e del Pianeta Rosso a Villa Torlonia Frascati (RM)
La Notte Della Luna Rossa E Della Grande Opposizione Di Marte Monte Migliore (RM)
Eclissi di luna totale sul lago Martignano (RM)
Eclissi di luna agli inferi Cerveteri (RM)
L’eclissi più lunga del secolo da Monte Autore Subiaco – Monte Autore (RM)
Eclissi totale di luna Cervara di Roma(RM)
Passeggiata tra i boschi con gli occhi sull’eclissi lunare Rocca di Papa (RM)
L’eclissi totale di luna più lunga del secolo Rocca di Cave (RM)
Cena Al Rifugio E Notturna Con Eclissi Pian de Valli – Monte Terminillo(RI)
La Notte della Luna e del Pianeta Rosso a Monte Rufeno Acquapendente(VT)
Eclissi di luna con le Streghe del Montecchio Bagnaia (VT)
Eclissi totale di luna in osservatorio Tarquinia (VT)
Cena durante l’Eclissi Lunare al Rifugio Viperella Filettino – Campo Staffi (FR)
Eclissi di Luna a Castro de Volsci Castro de Volsci (FR)
Eclissi di Luna di sangue dalle Terme di Aquinum Castrocielo (FR)
Eclissi di Luna dai Monti Lepini Supino – Pianoro di Santa Serena (FR)
Eclissi di luna sul Monte Cacume e Giromangiando Patrica – Monte Cacume (FR)
Luna Rossa sul Crepacuore Guarcino – Monte Crepacuore (FR)
La sera della Luna Rossa Borgo Grappa – Latina (LT)
Eclissi di luna in osservatorio Fondi (LT)
Eclissi di Luna in Mare Anzio – San Felice Circeo (LT)

 

Salvatore Russo

Classe 1998, si è appassionato alla Meteorologia formalmente dalla nevicata del febbraio 2012, ma da sempre affascinato dai fenomeni atmosferici più estremi quali, ad esempio, i temporali. Studia Ingegneria Civile all’Università di Roma Tre e in passato è stato amministratore di alcune pagine e gruppi meteo riguardanti il Lazio (Per tutti quelli che vogliono la neve a Roma, Neve a Roma). Ha sempre studiato la materia da auto-didatta attraverso internet e libri.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.