Nella notte del 25 Settembre 2018 la colonnina di mercurio è scesa a valori bassi su alcune località del Lazio, vediamo dove!

Come preannunciato, il passaggio di una saccatura fredda sui Balcani ha provocato un drastico calo delle temperature che è stato ben percepito anche grazie all’intensificazione dei venti di grecale, nonostante il forte soleggiamento. La diminuzione delle temperature è stata disomogenea e varia tra i 3 gradi (specie su Roma e Agropontino) e i 9 gradi, nelle zone più interne della regione (Reatino, Cicolano e monti Simbruini). Ecco l’elaborazione grafica dalla nostra rete meteo, che mostra la differenza di temperatura tra le 15.00 del 25 Settembre e delle 24 ore prima:

La differenza di temperatura rispetto alle ultime 24 ore
La differenza di temperatura rispetto alle precedenti 24 ore

Nella notte, le temperature minime tra la collina e la montagna sono scese a valori davvero bassi per il periodo, grazie a questa massa d’aria di origine artica molto fredda specie ai bassi strati. Vi elenchiamo qui sotto i valori di temperatura più rilevanti registrati stanotte:

RETE METEO LAZIO

  • Campaegli (RM) 7.3°C
  • Civitella – Valle del Salto (RI) 5.9°C
  • Val De Varri (RI) 6.4°C
  • Rifugio Bagnolo (Amatrice) (RI) 6.6°C
  • Vetozza (RI) 8.1°C
  • Campo Staffi (FR) 2.3°C

IDROGRAFICO

  • Brusciano 5.9°C
  • Cittareale 6.1°C
  • Collalto Sabino 7.9°C
  • Posta 5.3°C

ALTRE

  • La Faggeta – Soriano nel Cimino (VT) 8.6°C
  • Campo Catino 6.6°C
  • Accumoli 6.7°C
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.