L’ultimo week-end di ottobre 2018 sarà caratterizzato da maltempo esteso a tutto il Lazio, con venti di Burrasca e mareggiate, che insisteranno soprattutto domenica 28 ottobre e lunedì 29. Non si esclude la possibilità di danni, e per questo occorre analizzare quanto sta per accadere e prendere le dovute misure di sicurezza.

Facciamo il punto della situazione.

Sabato 27 ottobre

Vento in progressiva intensificazione da S/SSE (Ostro/Scirocco), che dal tardo pomeriggio diverrà burrascoso (raffiche superiori a 61 km/h, forza 8-9 della Scala di Beaufort); mare in progressivo ingrossamento, fino a raggiungere il livello di agitato (onde fino a 4 metri, F6 secondo la Scala Douglas) nel tardo pomeriggio. Si richiede dunque di prestare la massima attenzione a partire dal tardo pomeriggio, in quanto persiste il rischio di caduta rami e di allagamenti a ridosso della costa dovuti alla mareggiata.

Domenica 28 ottobre

Vento in ulteriore intensificazione dalla mezzanotte, con picco di intensità attorno all’alba. Possibili raffiche di Tempesta sulla fascia costiera (anche superiori a 100 km/h), specie sull’Alto Lazio. Anche il mare continuerà ad ingrossarsi, con onde che potrebbero raggiungere l’altezza di 5 metri sotto costa. Nel corso del pomeriggio vi sarà una momentanea attenuazione di raffiche e mareggiate (cui corrisponderà, tuttavia, un aumento delle piogge, di cui parleremo in dettaglio QUI), che comunque si manterranno su livelli alti.

Lunedì 29 ottobre

Dalla mezzanotte, il vento ruoterà da SE (Scirocco) e riprenderà ad intensificarsi, stavolta raggiungendo più diffusamente, specie sulla costa, il livello di Tempesta. Il mare potrebbe divenire grosso (F7 scala Douglas, onde fino a 7 metri), specie sull’Alto Lazio. Nel pomeriggio transiterà un fronte freddo dal mare, con rotazione dei venti a Libeccio, in progressiva attenuazione durante la serata. Anche il mare, nel pomeriggio, tenderà a sgonfiarsi.

Precauzioni

Come si è potuto constatare, a più riprese il vento avrà intensità di Burrasca se non di Tempesta sulla costa, e il mare sarà agitato/grosso. Questo comporta il rischio non indifferente di danni: caduta rami, eventualmente alberi (soprattutto pini). Per questo motivo, vi invitiamo alla massima attenzione: evitate di sostare a lungo sotto gli alberi; evitate di parcheggiare l’automobile sotto agli alberi. Non avvicinatevi alla linea di costa, c’è il rischio di essere investiti da onde molto grosse.

Situazione real time

Le condizioni meteorologiche e del mare possono essere seguite in tempo reale dalla nostra stazione di rilevamento di Santa Marinella, ubicata sulla fascia costiera. Vi invitiamo anche ad inviarci segnalazioni sui nostri canali di comunicazione, quali Facebook, Instagram e il Forum.

 

Andrea Cecilia

Classe 1995, laureato in Fisica, si occupa di Meteorologia dal 2012, dapprima per pura passione, successivamente in maniera sempre più professionale. Amante dei temporali, di climi estremi e caldofilo, si occupa anche di monitoraggio e strumenti meteorologici. Ideatore e webmaster di questo sito, gestisce anche la stazione meteorologica di Roma E.U.R. e una pagina Facebook dedicata al tempo meteorologico di Roma.

Andrea Cecilia
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.