Di nuovo a testa alta, tutti pronti? Arriva la Superluna 2019!

A distanza di neanche 1 mese dall’ultima eclissi di luna totale, ecco un nuovo evento interessare il nostro satellite: è arrivato il giorno della Superluna!

Questa sera si tornerà a guardare il cielo per un nuovo evento che interessa il nostro satellite, a distanza di neanche 1 mese dal precedente. E stavolta è il turno della Superluna: la luna, prevista oggi piena, raggiungerà il perigeo, ovvero il punto più vicino alla Terra. Il satellite infatti stasera si troverà precisamente a una distanza di 356761 km dal suo Pianeta, contro i circa 384000 km di distanza media annua.

Questo è possibile grazie all’orbita lunare che presenta un andamento molto “schiacciato” e quindi la sua distanza dalla Terra varia di giorno in giorno. Non è un evento così raro, dato che un’orbita lunare dura circa 27 giorni, ma la particolarità sta proprio nel fatto che stavolta il perigeo coincide esattamente col plenilunio.

Orbita lunare. I valori della distanza sono da considerarsi approssimativi.

Cosa comporterà questo? La luna apparirà in cielo molto più grande rispetto alle altre notti e anche parecchio più illuminata. Precisamente, il satellite presenterà un diametro più grande di circa il 7% la dimensione media e il 30% più luminosa.

Nuvoloso nel pomeriggio, meglio in serata

Il quadro meteorologico ci ha impedito di ammirare l’eclissi di luna di gennaio a causa dell’ondata di maltempo con neve a basse quote che ha interessato il nostro Paese e la nostra regione durante quei giorni. Questa volta, sebbene siamo in regime di alta pressione, non manca qualche infiltrazione umida nord-atlantica a disturbare i nostri cieli.

Tuttavia, in serata dovrebbe diradarsi gran parte della nuvolosità presente questo pomeriggio, anche se qualche addensamento in più potrà interessare i settori viterbesi e le zone interne del frusinate in un contesto comunque di cielo prevalentemente, ma non totalmente, nuvoloso.

Pertanto, seppure ogni tanto qualche nuvola cercherà di disturbare la visibilità, l’evento potrà essere apprezzato da tutti, dal momento che durerà tutta la notte fino al tramontar della luna.

Salvatore Russo

Classe 1998, si è appassionato alla Meteorologia formalmente dalla nevicata del febbraio 2012, ma da sempre affascinato dai fenomeni atmosferici più estremi quali, ad esempio, i temporali. Studia Ingegneria Civile all’Università di Roma Tre e in passato è stato amministratore di alcune pagine e gruppi meteo riguardanti il Lazio (Per tutti quelli che vogliono la neve a Roma, Neve a Roma). Ha sempre studiato la materia da auto-didatta attraverso internet e libri.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.