Global Warming, in arrivo lo sciopero MONDIALE per il clima

“Difendiamo il Pianeta”, ci sono 11 anni a disposizione. Legambiente invita i cittadini di tutto il mondo ad unirsi allo sciopero a sostegno del clima indetto per il 15 marzo 2019

Arriva il Global Strike For Future, l’evento a sostegno del clima previsto per il 15 marzo 2019. Un evento sentito e voluto da molti ambientalisti di tutto il mondo, ma cosa ha spinto gli ideatori a creare un evento così impegnativo ed ambizioso?

Degli studi scientifici sul clima diretti dall’IPCC (International Panel on Climate Change) dimostrano che di questo passo, si raggiungeranno ben presto i temutissimi +1,5°C di anomalia termica positiva a livello globale. Secondo gli scienziati, superata questa soglia, si innescherebbero dei meccanismi irreversibili (tra cui lo scioglimento del permafrost) che decreterebbero l’abbattimento di diversi ecosistemi e l’inevitabile estinzione di molte specie animali. Tutti gli equilibri mondiali riceverebbero uno scossone.

Un vero e proprio punto di non ritorno quindi, non facciamo che sia troppo tardi per agire. Per questo motivo Legambiente invita i cittadini di tutto il mondo ad unirsi allo sciopero. Cosa fare per evitare che si concretizzi quanto detto sopra? Contenere le emissioni di CO2 ad esempio: gli scienziati lo reputano un intervento necessario entro il 2030. Ci sono quindi ben 11 anni di tempo per far capire a chi di dovere che, per il bene di tutti e anche di loro stessi, questi interventi sono necessari quanto urgenti.

Riusciremo o no a salvare il nostro Pianeta? Noi come Meteo Lazio cerchiamo di promuovere e di sensibilizzare le persone tutti i giorni sull’argomento e non ci tiriamo certamente indietro ora. Per gli abitanti della nostra regione che si volessero unire alla protesta, l’appuntamento è fissato per venerdì 15 marzo alle ore 11.00 a Piazza Madonna di Loreto a Roma. Vi invitiamo a non sottovalutare l’importanza della questione.

Locandina evento

Salvatore Russo

Classe 1998, si è appassionato alla Meteorologia formalmente dalla nevicata del febbraio 2012, ma da sempre affascinato dai fenomeni atmosferici più estremi quali, ad esempio, i temporali. Studia Ingegneria Civile all’Università di Roma Tre e in passato è stato amministratore di alcune pagine e gruppi meteo riguardanti il Lazio (Per tutti quelli che vogliono la neve a Roma, Neve a Roma). Ha sempre studiato la materia da auto-didatta attraverso internet e libri.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.