Un altro weekend di maltempo… E il seguito?

Questo fine settimana collezioneremo un’altra perturbazione atlantica che porterà piogge e temperature miti sulla nostra regione; anche se il trend per il medio termine è destinato a cambiare

Il mese di maggio sta mostrando il suo lato più “oscuro”, con piogge e perturbazioni una dietro l’altra. Un trend che era difficile da immaginare, ma altrettanto anomalo quanto i due mancati mesi invernali di febbraio e marzo in cui le figure bariche tipiche del periodo sono state del tutto (o quasi) assenti. Al momento una vasta falla di geopotenziali, favorisce la migrazione di saccature atlantiche sul bacino mediterraneo, denotando in primis un fortissimo disturbo del vortice polare (che oramai è praticamente inesistente) e nessuna imponenza da parte dell’anticiclone delle Azzorre, grande protagonista delle dinamiche atmosferiche europee. Ma entriamo meglio nel dettaglio del tempo che avremo sul Lazio:

Sabato 18 maggio condizioni del tempo piuttosto perturbate con alternanza di piogge e schiarite e graduale miglioramento dal primo pomeriggio. Le temperature si manterranno stabili con ventilazione prevalente da sud/sud-est più sostenuta sulle coste, anch’essa in attenuazione nel corso della giornata.

Domenica 19 maggio a causa della reiterazione dei bassi valori di pressione sulle nostre zone, continuerà a piovere dai quadranti occidentali (coste medio-alto lazio) anche se in maniera meno incisiva ed organizzata rispetto al giorno precedente. Altrove nuvolosità compatta che si sposterà via via verso i settori orientali lasciando spazio al sole; a ridosso delle zone appenniniche si attiverà l’effetto stau, con piogge localmente più intense. Temperature stabili (seppur di qualche grado sotto la media del periodo) e ventilazione dai quadranti ovest/sud-ovest, in sensibile calo dalla sera.

Per il proseguo è previsto un parziale miglioramento delle condizioni meteorologiche sulle nostre zone, complice un accenno di rimonta anticiclonica sull’europa centro-occidentale. Per cui la prossima settimana potrebbe regalarci un pò più di sole rispetto a questi giorni; anche se il rischio di una nuova saccatura è dietro l’angolo come possiamo intuire dal grafico degli spaghi. Appuntamento alla prossima analisi meteo.

Gli spaghi mostrano un aumento delle isoterme per la settimana prossima
Gli spaghi mostrano un timido aumento delle isoterme per la settimana prossima

Gabriele Serafini

Classe 1992, meteoappassionato dal 2011 e studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università Roma Tre. Ha fondato Meteo Lazio a Novembre del 2014, come gruppo di segnalatori da tutta l'omonima regione. Amante degli eventi climatici estremi, nonché freddofilo ha fondato l'Associazione Neve Appennino nel 2016 ed è membro dell'Associazione Bernacca Onlus. Dal 2017 è all'attivo di numerosi progetti scientifici con finalità di studio di microclimi d'interesse del Lazio e non solo.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.