Intensa ondata di calore prima di Ferragosto 2019

Nel week-end e all’inizio della settimana di metà agosto 2019, i nostri territori saranno interessati da una nuova intensa ondata di calore per l’afflusso di correnti calde sub-tropicali

Nel corso dei prossimi giorni avremo un progressivo aumento delle temperature grazie al rinforzo di un campo di alta pressione in quota che dall’Africa si estenderà verso l’Europa centrale. Tale struttura favorirà quindi l’afflusso di correnti calde sub-tropicali verso il bacino Mediterraneo centro-occidentale e la nostra regione.

Altezza in dam del geopotenziale 500HPa e temperatura a 850HPa
Ma vediamo nel dettaglio cosa accadrà nei prossimi giorni:

Un parziale peggioramento delle condizioni atmosferiche avverrà nella giornata di giovedì 8 agosto 2019: deboli infiltrazioni fresche in quota favoriranno in mattinata la formazione di nubi basse e nebbie che dal mare si spingeranno sulle coste e pianure adiacenti senza escludere anche la possibilità di qualche pioggia debole o pioviggine. Nelle ore pomeridiane avremo invece lo sviluppo di nuvolosità cumuliforme con qualche annesso scroscio, in particolar modo nelle zone interne del Viterbese, Romano settentrionale e Reatino; i fenomeni saranno comunque isolati e tenderanno a svicolare da nord-ovest verso sud-est. Le temperature nonostante ciò, aumentaranno lievemente in molte località del Lazio.

Anomalie di temperatura ad 850hPa (1500 metri circa) previste per la prossima settimana

Venerdì 9 agosto il respiro africano inizierà a soffiare sull’Italia centro-meridionale con valori termici in diffuso aumento e punte oltre i 36°C/37°C nelle pianure/vallate interne della nostra regione.

L’apice del caldo si concretizzerà nel week-end e all’inizio della prossima settimana quando il flusso sub-tropicale raggiungerà il culmine sull’europa: sarà caldo afoso su tutti i settori tirrenici e dunque anche sulla nostra regione. Attenzione alle ore notturne, quando gli elevati tassi di umidità saranno associati a temperature che con fatica scenderanno sotto i +25°C; le massime invece si spingeranno localmente oltre i 38°C/40°C.

Anomalie di temperatura a 2 metri dal suolo previste per l’inizio della prossima settimana

L’ipotesi del periodo di ferragosto è di uno scenario orientato ad un peggioramento del tempo con un importante calo termico, ma quest’analisi ha bisogno di essere meglio studiata e approfondita nei prossimi giorni. Ce ne occuperemo quindi più avanti quando avremo anche una maggior affidabilità previsionale.

Gabriele Carletti

Classe 1996, meteoappassionato sin dalla più tenera età, amante degli eventi climatici estremi e della neve. Collabora con Meteone e ilmeteodeicastelli.it ed è gestore di meteonerola.it per il monitoraggio meteo-climatico locale. Fortemente attratto da tutte le dinamiche fisiche che regolano l’atmosfera e autodidatta nel settore fisico-matematico di questa scienza. Contatto: gabrielecarletti@meteonerola.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.