Danni e allagamenti per i temporali del 2 settembre 2019

Moltissimi sono gli allagamenti e i danni segnalati sul Lazio e i danni a causa dell’attività elettrica elevatissima associata a questi fenomeni e alle forti piogge

La giornata del 02 settembre 2019 ha dato sfogo ai primi temporali più intensi della stagione meteorologica autunnale. I rovesci nel corso del pomeriggio si sono presentati a più riprese, talvolta in maniera molto intensa dando adito ad allagamenti e danni da raffiche intense. Sui Castelli Romani forti disagi a causa delle piogge specie sulle zone occidentali: nella zona comunale di Velletri (RM) sono caduti tra i 50 e gli 80 mm di pioggia (fonte Meteocloud.it). Su Roma moltissimi i problemi alla viabilità a causa delle raffiche di vento associate e ad alcuni allagamenti nei sottopassaggi: infatti intorno alle 18.00 il temporale che ha colpito le zone est della città ha causato l’allagamento del sottopasso in zona La Rustica, bloccando 3 autovetture. In zona Stazione Tiburtina – Verano, l’acqua non defluendo nelle fognature ha raggiunto un’altezza spaventosa sulla carreggiata (testimonianza di Terence Andrea):

I fulmini non hanno risparmiato elettrodomestici e dispositivi elettronici casalinghi, le prime vittime dei temporali più intensi (infatti in questi casi si consiglia di scollegare qualunque dispositivo alimentato a corrente o collegato all’antenna satellitare).

Sempre a Roma infatti un albero è stato spezzato letteralmente a metà da un fulmine in zona Tor Tre Teste (immagine dal web).

 

Su Rieti situazione analoga nel primo pomeriggio, a causa di un forte temporale (downburst) che ha fatto cadere numerosi rami e allagato scantinati e garage. Disagi a Campoloniano per svariati allagamenti ed un fulmine che ha colpito un comignolo di un’abitazione:

Foto – Rietilife

Una giornata di certo affascinante da un punto di vista meteorologico, ma pericolosa per quelli che sono stati gli effetti scaturiti sulla popolazione. Vi lasciamo gli scatti salienti delle fulminazioni di questo pomeriggio spaventoso:

Gabriele Serafini

Classe 1992, meteoappassionato dal 2011 e Tecnico Meteorologo certificato DEKRA da Settembre 2019. Ha studiato ingegneria meccanica presso l'Università degli Studi Roma Tre e ha fondato la pagina Social di Meteo Lazio a Novembre del 2014, ideandola come gruppo di segnalatori da tutta l'omonima regione. Amante degli eventi climatici estremi nonché freddofilo, ha fondato l'Associazione Neve Appennino nel 2016. Dal 2017 è all'attivo di numerosi progetti scientifici con finalità di studio di microclimi d'interesse del Lazio e non solo.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.