Vandalizzata e depredata la stazione meteorologica della rete di Arpa Lazio di Paliano (FR)

L’atto vandalico è avvenuto il 30 agosto 2019, per un danno economico ancora da stimare con precisione, ma che supera certamente diverse migliaia di euro. Continuano le vergognose azioni degli incivili a danno della Scienza sul nostro territorio

PALIANO – La nostra regione continua ad essere il palcoscenico di atti vandalici a danno della scienza e della meteorologia: il giorno 30 agosto 2019 intorno alle 21.00 la stazione meteo della micro-meteorologica di Paliano facente parte della rete Arpa Lazio (Ente che tra le innumerevoli attività di controllo ambientale si occupa di monitorare la qualità dell’aria nel nostro territorio) emette in rete l’ultima stringa di dati, per poi andare off-line. 

I tecnici arpa si sono tempestivamente attivati per definire la causa di cessazione del servizio, assistendo ad uno scenario impietoso: la rete metallica di recinzione della ditta che ospitava la strumentazione era stata tagliata e tramite il varco aperto in essa, una/più persone si sono recate presso la stazione meteo, per poi forzare il quadro di controllo e depredarne il contenuto; all’interno di esso sono state sottratte le antenne di comunicazione e ricezione dati (Wifi, GSM e GPS), un modem contenente una scheda telefonica per l’invio dei dati in rete e sono stati danneggiati diversi cavi di connessione. 

Al momento non è stata ancora effettuata una perizia per la stima dei danni; fortunatamente la strumentazione di rilevamento dati, insieme al quadro elettrico ed al pannello solare sono stati risparmiati. Ecco alcune foto scattate al momento della scoperta della malefatta:

(CLICCARE SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRLE)

Fare meteorologia è anche fare cultura e questo atto distruttivo dimostra quanto lavoro c’è ancora da fare sul nostro territorio in ambito di educazione, rispetto e conoscenza.

Gabriele Serafini

Classe 1992, meteoappassionato dal 2011 e Tecnico Meteorologo certificato DEKRA da Settembre 2019. Ha studiato ingegneria meccanica presso l'Università degli Studi Roma Tre e ha fondato la pagina Social di Meteo Lazio a Novembre del 2014, ideandola come gruppo di segnalatori da tutta l'omonima regione. Amante degli eventi climatici estremi nonché freddofilo, ha fondato l'Associazione Neve Appennino nel 2016. Dal 2017 è all'attivo di numerosi progetti scientifici con finalità di studio di microclimi d'interesse del Lazio e non solo.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.