Settembre incarna il vero Autunno: nuovo peggioramento in arrivo

Nella giornata di domenica 22 settembre un’intensa perturbazione atlantica interesserà tutto il versante Tirrenico centro-settentrionale, con possibili fenomeni intensi. Ecco nel dettaglio cosa bisogna aspettarsi

Una profonda saccatura atlantica nella giornata di domenica 22 settembre provocherà un netto peggioramento delle condizioni meteorologiche sull’Italia, in particolare al nord-ovest e sul versante Tirrenico, i più esposti a questo tipo di configurazione. La perturbazione infatti richiamerà intense correnti sciroccali che alimenteranno il maltempo, in particolare con fenomeni di convergenza (interazione tra venti di due masse d’aria diverse) amplificati localmente dall’effetto stau, come sul levante ligure, dove si potranno superare i 200mm di pioggia in 24 ore (non saranno escluse convergenze anche sulla nostra regione nella serata di domani).

La convergenza prevista sulla Liguria nella mattinata del 22 settembre 2019
La convergenza prevista sulla Liguria nella mattinata del 22 settembre 2019

Sulla nostra regione un primo passaggio perturbato è atteso al mattino di domenica 22 settembre, con temporali sparsi localmente intensi in ingresso dal Tirreno sui settori costieri del medio Lazio. Molti nuclei instabili  dovrebbero rimanere a largo, mentre i restanti si sposteranno successivamente nelle zone interne del Reatino e sulla Ciociaria. Possibile instabilità anche nel resto del Lazio, ma con fenomeni più modesti. Dalla serata invece un intenso fronte temporalesco interesserà dapprima la Toscana (dove è già stata emanata un’allerta arancione) e successivamente anche il Lazio, a partire dalle coste settentrionali del Viterbese. Il fronte sarà accompagnato da intensa attività elettrica e sostenuta ventilazione, con possibili forti raffiche. L’indice CAPE molto alto sul Tirreno centrale (fino a 2000J/Kg) indica infatti che ci sarà molta energia in gioco, dunque la possibilità di fenomeni intensi risulta concreta (che potranno organizzarsi in sistemi multicellulari come MCS/V-Shaped).

La possibile evoluzione delle precipitazioni, prevista per la serata di domenica 22 settembre 2019
La possibile evoluzione delle precipitazioni, prevista per la serata di domenica 22 settembre 2019

I temporali interesseranno dapprima la costa della provincia di Viterbo e la Tuscia, in estensione durante la notte anche sulla provincia di Roma e sul basso Lazio. Qui particolare attenzione alle zone Pedemontane, dove i fenomeni saranno esaltati dall’effetto Stau. Nella notte sono attesi fenomeni anche persistenti, con accumuli ingenti sui Monti Lepini e sulle coste del basso Lazio (da segnalare un concreto rischio idrogeologico)

In considerazione dello scenario previsionale, è stata emanata un’allerta  gialla su tutto il Lazio per la giornata di domenica, con rischio idrogeologico sulle province di Viterbo e Rieti. Domenica alle 14.00 è atteso un ulteriore bollettino che confermerà o innalzerà l’allerta per le ore successive.

Visto il grosso margine di incertezza per questa giornata di maltempo, vi invitiamo a seguire dunque il nowcasting e gli aggiornamenti su tutti i nostri canali. La previsione potrebbe subire modificazioni nelle prossime ore.

Gianmarco Guglielmo

Classe 1998, studente di ingegneria civile a Roma Tre, è da sempre appassionato di meteorologia, in particolare di fenomeni di maltempo estremi. Ha appreso le basi della meteorologia da libri e programmi di divulgazione scientifica. In passato ha curato una rubrica di meteorologia su una radio romama. Gestisce una pagina FB personale dedicata alla meteorologia (Meteo Casalotti - Roma ovest)

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.