Novembre 2019 terminerà con il maltempo

Il flusso atlantico di perturbazione che ha caratterizzato tutto il mese corrente, continuerà ad insistere sui nostri settori anche nei prossimi giorni; novembre 2019 terminerà in compagnia delle perturbazioni atlantiche

Novembre 2019, finora sta dimostrando di essere tra i più piovosi di sempre; su molte località del lazio dal 31 ottobre fino al 24 novembre non ha mai smesso di piovere. All’ultima settimana del mese, cosa ci dobbiamo aspettare? La risposta è semplice, questo periodo concluderà proprio come è iniziato, ovvero sotto l’influsso perturbato: infatti dall’Atlantico si manterrà ben aperta la porta umida anche nei prossimi giorni.

Quella attuale è dunque solo una momentanea pausa: avremo ampie schiarite per un paio di giorni con temperature in aumento specie nei valori massimi. Sarà però una parentesi breve, poiché già da mercoledì 27 novembre torneranno le piogge, ma vediamo con ordine cosa sta accadendo e cosa accadrà nel corso della settimana corrente.

FOCUS ITALIA

La perturbazione transitata nel week-end sulla nostra penisola si è ora spostata sui vicini Balcani, mentre la successiva è attualmente posizionata tra Regno Unito e Golfo di Biscaglia. L’Italia si trova quindi in una fase di transizione in un’insenatura dove trova spazio una piccolo cuneo altopressorio, con annesso aumento di altezza di geopotenziale, sinonimi di tempo stabile.

Tra mercoledì 27 e giovedì 28 novembre, la profonda depressione Britannica si sposterà verso est, pilotando aria più fredda ed instabile verso il Mediterraneo centrale sul quale prenderà vita un sistema perturbato attraverso il quale le precipitazioni si concentreranno sulle regioni centro-settentrionali.

Venerdì 29 arriverà un nuovo impulso perturbato con la fase di maltempo che questa volta, si concentrerà maggiormente sulle regioni del medio-basso versante Tirrenico.

FOCUS LAZIO

Martedì 26 novembre, giornata relativamente stabile, con ampie schiarite e clima mite nelle ore diurne. Graduale aumento della nuvolosità dal pomeriggio con velature che nel corso della sera tenderanno a divenire più spesse e compatte. Mercoledì sarà caratterizzato da cieli coperti con piogge in arrivo da nord-ovest tra tarda mattinata e primo pomeriggio. Saranno interessati dapprima il viterbese e successivamente la fascia centrale del lazio ed infine quella meridionale. Nella notte tenderà a migliorare, sempre a partire dapprima dai settori nord-occidentali e poi, via via, anche sul resto della regione. Giovedì 28 molte nubi e piogge sparse, in particolar modo nelle zone interne ed appenniniche dove si concentreranno i fenomeni più intensi, sopratutto durante le ore pomeridiane. Venerdì 29 novembre il transito di aria fredda in quota innescherà spiccata instabilità, sopratutto durante le ore centrali della giornata, con fenomeni sparsi e a prevalente carattere di rovescio o temporale, con probabili grandinate.

 

Gabriele Carletti

Classe 1996, meteoappassionato sin dalla più tenera età, amante degli eventi climatici estremi e della neve. Collabora con Meteone e ilmeteodeicastelli.it ed è gestore di meteonerola.it per il monitoraggio meteo-climatico locale. Fortemente attratto da tutte le dinamiche fisiche che regolano l’atmosfera e autodidatta nel settore fisico-matematico di questa scienza. Contatto: gabrielecarletti@meteonerola.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.