Una blanda perturbazione caratterizzerà le condizioni meteorologiche di questo fine settimana. L’inverno però ancora risulta non pervenuto.

Nella giornata di domani, sabato 25 gennaio, tornerà la pioggia sulla nostra regione. Notizia più che positiva soprattutto sul fronte inquinamento, con i valori di PM10 che hanno nuovamente raggiunto valori oltre i limiti di legge a Roma e nella Valle del Sacco.

Valori di PM10 registrati nella giornata di giovedì 23 gennaio 2020 sul Lazio.

Da inizio anno gli sforamenti sono stati praticamente continui, quando il limite massimo annuale è fissato a 35 giorni. Insomma, una situazione pesante, dovuta al maltempo anticiclonico di cui vi abbiamo già parlato nei nostri aggiornamenti.

Le piogge risulteranno disomogenee, relegate principalmente nei settori costieri, con accumuli non significativi. Precipitazioni in assorbimento dalla serata. Le temperature minime saranno in netto aumento a causa della copertura nuvolosa.

Le precipitazioni previste dal modello Moloch ECM per le prossime ore

Anche la giornata di domenica 26 gennaio sarà all’insegna della variabilità, con nuvolosità sparsa e possibili pioviggini. La quota neve si attesterà attorno ai 1400-1500 metri, ma non si avranno accumuli degni di nota.

Guardando oltre, nessun segnale di cambiamento: anche se ci attendiamo un’altra blanda perturbazione entro fine mese, il freddo invernale rimarrà ancora relegato alle alte latitudini, a causa di un vortice polare davvero compatto.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.