Analisi e previsioni meteo per il weekend seguente sul Lazio: permarranno condizioni di stabilità meteorologica a causa della presenza di un vasto campo di alta pressione; tuttavia il tempo potrebbe cambiare per l’inizio della prossima settimana

Il sistema di bassa pressione costituito da minimi pressori al suolo e in quota rimarrà collocato nei prossimi giorni sul Mar Mediterraneo orientale e sull’Anatolia, dove continuano a registrarsi rovesci a carattere temporalesco con nevicate a quote relativamente basse per l’incremento dei gradienti, congiuntamente a un’intensa ventilazione settentrionale a tutte le quote.

Sull’Europa occidentale invece è in atto una temporanea rimonta anticiclonica, con il massimo barico di 1034hPa sui settori Oltralpe adiacentemente ai Monti Medi Germanici.

La configurazione atmosferica sul Mar Mediterraneo e sull’Italia occidentale dalla giornata di sabato 08 febbraio non subirà variazione rispetto alla giornata venerdì 07 febbraio. Il lieve avanzamento del campo alto-pressorio garantirà condizioni di stabilità, con cieli sereni o poco nuvolosi e temperature in linea con la media stagionale (minime notturne possibili ancora al disotto dello zero termico).

Domenica 09 febbraio la saccatura sull’Europa orientale traslerà verso il Caucaso, in concomitanza al campo di alta pressione, che si estenderà zonalmente lungo i paralleli fino a raggiungere dalla sera di domenica il Mar di Levante e il Mar Nero, con la situazione meteorologica che resterà pressoché invariata sull’Italia e sul Lazio.

Questa evoluzione permetterà un aumento generale delle temperature nei valori massimi sulla nostra Penisola e sulle due Isole Maggiori, di cui effetti massimi al suolo saranno rilevati primariamente sulle regioni peninsulari occidentali durante l’inizio della prossima settimana (lunedì 10 febbraio).

In linea di tendenza da martedì 11 febbraio sarà possibile un graduale spostamento del vortice polare dall’Islanda in direzione della Penisola Scandinava, con l’abbassamento di latitudine del flusso perturbato atlantico verso il Golfo di Biscaglia e il Mar Mediterraneo centro-occidentale.

Specialmente da mercoledì 12 febbraio, quando l’approfondimento di una saccatura Atlantica secondaria potrà determinare la genesi di una nuova depressione orografica sul Mar Ligure e un possibile peggioramento delle condizioni meteorologiche a iniziare dai mari occidentali.

Seguiranno aggiuntivi approfondimenti nei prossimi giorni.

Come di consueto vi invitiamo a consultare la nostra Pagina Facebook, con i continui nowcasting sulle condizioni meteorologiche in atto su tutta la Regione.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.