Il passaggio prefrontale della perturbazione sta dimostrando i suoi primi effetti sul Lazio:

La presenza di aria più fredda in quota in scorrimento da Nord-Ovest ha dato luogo ai primi eventi d’instabilità, con temporali orografici molto isolati lungo i rilievi orientali della nostra Regione.

Le prime deboli nevicate hanno coinvolto le zone più orientali del Reatino oltre i 1500 metri, come ci testimoniano le immagini condivise dalla pagina Terminillo.eu presso Pian De’Valli a quota 1620 metri.

Inoltre dalle ore 14:00 circa, deboli rovesci nevosi hanno coinvolto anche parte dei Monti Ernici nel Frusinate su Campocatino (rovesci visibili attraverso le webcam della nostra rete di monitoraggio).

Precipitazioni di graupeln sono state segnalate anche sulla Provincia di Roma (Monteflavio 800 metri s.l.m) – foto di Serena Rosati.

 

ULTIMI AGGIORNAMENTI:

Nelle prossime ore l’attraversamento del fronte freddo legato alla perturbazione determinerà un’accentuazione dei fenomeni, specialmente sulle medesime zone.

Nel pomeriggio il minimo pressorio dall’Adriatico settentrionale transiterà verso Sud-Est, con la parte frontale del sistema che si porterà su gran parte dell’Italia centrale, inducendo ulteriori eventi d’instabilità e nevicate fino a bassa quota.

MAGGIORI DETTAGLI:

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.