Una blanda circolazione depressionaria si sposta, in queste ore, dal Mediterraneo Occidentale verso i settori centrali interessando più direttamente la Penisola e mettendo fine all’ondata di caldo in atto.

Il tempo andrà a peggiorare anche sulla nostra regione nella prima parte della settimana. Attualmente ci troviamo sotto un “nastro trasportatore caldo” ( una lunga striscia nuvolosa che segue l’ondulazione della corrente a getto tropicale) che apporta generalmente nuvolosità medio-alta ma anche brevi scrosci e piovaschi anche a carattere temporalesco e misti a pulviscolo sahariano (le correnti arrivano direttamente dall’entroterra algerino e tunisino).

Ma l’approssimarsi del nocciolo più freddo in quota verso sera tra Corsica, Sardegna e Tirreno Centro-Settentrionale potrebbe portare, entro sera, alla formazione di temporali sui settori settentrionali della regione (in particolare a tra Viterbese e Maremma Laziale) e più sporadicamente sui restanti settori della regione. Questo è quanto ci aspettiamo nel primo step del “peggioramento”.

 

Le precipitazioni previste nella notte dal modello ICON. I possibili temporali dovrebbero interessare la Provincia di Viterbo e parte del Litorale Romano e la provincia a Nord di Roma. Fonte: Meteociel.

 

Nella seconda fase, cioè nella giornata di domani, la bassa pressione si andrà a posizionare sul Tirreno Centrale e le correnti in quota sulla nostra regione saranno meridionali; ci attendiamo instabilità soprattutto nelle ore pomeridiane e in serata sulle zone interne e sui rilievi con possibili temporali ma che, stante il tipo di correnti, non dovrebbero interessare la costa, sopratutto sui settori meridionali. Le temperature caleranno di 2 o 3 gradi nei valori massimi mentre la ventilazione risulterà debole. Non si esclude che nella notte tra Martedì 19 e Mercoledì 20 Maggio qualche temporale possa interessare le aree costiere e di pianura del Lazio Centro-Settentrionale.

 

Le precipitazioni previste nel tardo pomeriggio/sera dal modello ICON essenzialmente nelle zone interne della regione; i fenomeni saranno anche a carattere temporalesco. Fonte: Meteociel.

 

Infine, nella terza fase, la bassa pressione si porterà verso il Basso Tirreno nella giornata di Mercoledì 20 Maggio con le correnti in quota che ruoteranno dai quadranti settentrionali (Nord o Nord-Est) e al suolo tra Ovest e Nord-Ovest. In questa fase ci aspettiamo lo sviluppo di nuovi rovesci o temporali tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio sulle aree interne e in spostamento verso i settori meridionali e relativi settori costieri, altrove il tempo risulterà più asciutto con solo locali precipitazioni sulle aree interne; dalla sera tendenza a generale miglioramento con la ventilazione che risulterà moderata da Nord e che garantirà un tempo più asciutto e fresco nella notte tra Mercoledì 20 e Giovedì 21 Maggio.

 

Le precipitazioni previste nel pomeriggio dal modello ICON nelle zone interne Centro-Meridionali della regione; ma le piogge potrebbero spingersi verso la costa. Fonte: Meteociel.

 

La tendenza successiva vedrà un ripristino di condizioni di tempo stabile sino al fine settimana con temperature che, lentamente, torneranno a salire nei valori massimi  mentre le minime risulteranno più basse rispetto alla situazione a attuale. (G.G.)

Gianluca Giorgi

Classe 1991; nato, cresciuto e, tuttora residente, sul Litorale Romano. Fin da piccolo appassionato di meteorologia e di fenomeni naturali. Osserva e studia il tempo e il clima della costa da diversi anni (misurazione di pioggia, temperature e vento). Collabora con Meteo Lazio sin dalla sua nascita con il suo consueto bollettino meteorologico del mattino.

Gianluca Giorgi
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.