SETTIMANA piovosa e perturbata, con TEMPORALI e locali SCHIARITE

La settimana sarà caratterizzata dalla stazionarietà di un vortice depressionario, non mancheranno piogge e temporali, alternati a brevi periodi di stabilità

Dalla notte di domenica 07 giugno una nuova perturbazione di origine atlantica raggiungerà il Mar Tirreno centrale, arrecando un aumento della fenomenologia per il passaggio di un debole fronte freddo entrante dal Mar Tirreno settentrionale in scorrimento verso la Toscana ed il Lazio.

 

Le sezioni laziali che saranno maggiormente coinvolte saranno quelle dell’entroterra, dove sono attesi dei temporali sparsi prefrontali già dalle prime ore di lunedì, a iniziare dalla Maremma al confine con la Toscana in Provincia di Viterbo, con fenomeni in estensione fino alla Tuscia e la Sabina nel Reatino.

Dopodiché durante la mattina piogge residue intermittenti prevalentemente da debole a moderata intensità potranno coinvolgere costantemente i bacini costieri della Provincia di Roma fino al Lazio meridionale.

Dal pomeriggio aumenterà la copertura nuvolosa, specie sulla Provincia di Frosinone e in corrispondenza del Lazio settentrionale al confine con l’Umbria meridionale a ridosso dei rilievi montuosi, laddove sarà possibile la formazione di sistemi temporaleschi a sviluppo diurno, che potranno causare forti rovesci intermittenti seguiti da attività elettrica di moderata intensità.

Inoltre saranno possibili delle grandinate con accumuli al suolo, vista la presenza di aria relativamente più fredda in quota e una ventilazione non molto sostenuta unitamente ad alti tassi di umidità.

Un’allerta meteorologica per temporali è stata diramata in aggiunta dal Dipartimento della Protezione Civile valida proprio dalle prime ore di domani 08 giugno 2020 e per le successive 18-24 ore.

Condizioni meteo in temporaneo miglioramento serale.

 

METEO NELLA SETTIMANA

Martedì 09 giugno le condizioni meteorologiche non subiranno sostanziali variazioni rispetto alla giornata di lunedì 08/06.

L’Italia si ritroverà ancora al disotto di un esteso vortice di bassa pressione, che resterà bloccato tendenzialmente fino alla giornata di giovedì 11 giugno, rinnovando ciclicamente condizioni d’instabilità pomeridiana sulle zone interne del Lazio, con possibili eventi precipitativi di natura convettiva in estensione alle aree pianeggianti e/o costiere durante le ore pomeridiane.

Qualche cambiamento nello scenario meteorologico in linea di massima sarà possibile solo da venerdì 12 giugno, quando un nucleo perturbato secondario dalle Isole Britanniche si spingerà in direzione del Mar Mediterraneo occidentale, determinando inizialmente un transitorio consolidamento dell’alta pressione, con un rinforzo generale dei flussi meridionali dal Nord-Africa in direzione del Mar Tirreno e del Lazio.

Andremo verso un aumento delle temperature e un intensificazione della ventilazione dai quadranti meridionali.

In conclusione potremmo ritrovarci in una nuova fase perturbata, in delineamento per il prossimo week-end.

Seguiranno maggiori approfondimenti nei prossimi aggiornamenti sul portale o direttamente sulla nostra pagina Facebook Meteo Lazio

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.