Ancora MALTEMPO: TEMPORALI e prima NEVE in arrivo in APPENNINO

Forte maltempo con sensibile calo termico da questa settimana e prime nevicate in appennino

Nel corso dei prossimi giorni la depressione in quota determinerà ancora rovesci e temporali sulle regioni centrali italiane, ciò nonostante la blanda struttura ciclonica che nei giorni scorsi ha causato dei temporali nel Lazio inizierà a muoversi gradualmente in direzione della Croazia.

Nel frattempo da mercoledì 23 settembre seguirà una fugace ripresa dell’alta pressione sui settori più orientali della Spagna, con una propensione da parte del debole sistema anticiclonico che andrà affermandosi per poco tempo tra le due Isole Maggiori e sul Mar Tirreno meridionale, con i sporadici temporali che tenderanno a concentrarsi in modo particolare durante le ore pomeridiane sulle zone interne del Lazio.

Tale scenario però non durerà molto, in quanto a latitudini maggiori si nota una profonda depressione presso le coste della Normandia e che interessa tutta l’area delle Isole Britanniche.

In corrispondenza di questa depressione si osserva inoltre una vasta zona frontale fredda in fase di avanzamento dall’Atlantico alla Francia da giovedì 24 settembre, con ampie zone di aria decisamente umida nei bassi strati in dislocazione lungo il fronte in direzione del Mar Mediterraneo occidentale, il Mar Tirreno e bacini costieri laziali.

Tra la sera di mercoledì 23 e giovedì 24 settembre si assisterà ad una configurazione atmosferica stazionaria per la permanenza del fronte freddo orientativamente nella stessa zona tra Francia e Germania occidentale, con precipitazioni temporalesche che potranno interessare in un primo momento la dorsale alpina e l’Italia settentrionale.

Nel contempo il transito di ondulazioni secondarie parallelamente al fronte potranno causare occasionali temporali prefrontali pure sul resto del territorio nazionale scalfendo nuovamente il provvisorio sistema di alta pressione instauratosi tra le estreme regioni meridionali e la Grecia.

 

TENDENZA METEO GENERALE FINO AL WEEKEND

Venerdì 25 settembre e tendenzialmente fino al weekend si prevede un radicale cambiamento della configurazione meteorologica.

Proprio da venerdì 25/09 infatti l’intensa perturbazione di origine Nord-atlantica raggiungerà risolutivamente i nostri mari, arrecando forte maltempo unitamente ad un sensibile calo delle temperature nei valori minimi e massimi.

L’avvicinamento di questa zona frontale all’Italia e di passaggio sul Mar Tirreno determinerà molto probabilmente dei temporali più forti e maggiormente organizzati alla mesoscala tipici della stagione autunnale.

Diminuiranno sensibilmente le temperature su tutto il Lazio e saranno possibili le prime nevicate a ridosso dei nostri rilievi appenninici/sub-appenninici dai 1800 metri di altezza, con i valori termici a 850 hPa (1500 metri circa) che sfioreranno addirittura i 5-4°C.

 

Bisognerà monitorare attentamente la situazione e restare aggiornati su possibili future evoluzioni e allertamenti che saranno diramati prossimamente dagli enti preposti di Protezione Civile e condivisi in aggiunta direttamente sulla nostra pagina Facebook Meteo Lazio

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.