Dal pomeriggio si prevede un aumento significativo della ventilazione nel Lazio con forza di burrasca

La perturbazione Nord-atlantica raggiungerà il Mar Tirreno ed il Lazio nel corso del pomeriggio determinando la formazione di sistemi temporaleschi localmente molto intensi.

I primi sistemi temporaleschi stanno già coinvolgendo il Lazio meridionale, aree in cui è in corso di validità un’allerta meteo arancione della Protezione Civile per temporali e vento.

Proprio la ventilazione andrà intensificandosi nelle prossime ore interessando in generale i bacini italiani,  il Mar Tirreno centrale e le coste più meridionali del Lazio al confine con la Campania settentrionale.

VENTO ATTESO DAL POMERIGGIO DI VENERDÌ 25 SETTEMBRE:

La velocità del vento potrà superare i 60 km/h (burrasca) dai quadranti occidentali in prospicienza dei bacini costieri della regione, con possibili raffiche localmente superiori agli 80-90 km/h (burrasca forte) dal tardo pomeriggio/sera sulle zone maggiormente esposte al transito dei sistemi temporaleschi organizzati alla mesoscala.

SABATO 26 SETTEMBRE 2020:

Leggera mitigazione della ventilazione dalle prime ore della giornata, seppure dal pomeriggio i venti di burrasca torneranno ad intensificarsi ulteriormente in corrispondenza del Mar Tirreno meridionale tra l’Arcipelago delle Isole Pontine ed il Golfo di Gaeta raggiungendo una velocità compresa tra i 60-70 km/h.

Mari da molto mossi ad agitati tutti i bacini del Lazio.

MAPPE DEI VENTI CONSULTABILI DAL SEGUENTE LINK >

MAPPE INTERPOLATE IN TEMPO REALE >

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.