METEO della SETTIMANA: breve pausa ma dal WEEKEND torna il MALTEMPO

Pausa temporanea dal maltempo nei prossimi giorni, seppure un nuovo peggioramento andrà delineandosi per il prossimo fine settimana

Il rapido ingresso di una perturbazione associata ad una depressione colma di aria fredda, complice di temporali intensi negli ultimi giorni, traslerà verso la Penisola Balcanica con residue precipitazioni ancora presenti tra le regioni meridionali italiane ed il Mar Adriatico.

Da martedì 29 settembre, dal momento che la perturbazione si sposterà verso Nord-Est e la Croazia, assisteremo ad una risalita nei valori di pressione dal Nord-Africa che favoriranno condizioni di maggiore stabilità e soleggiate sui mari occidentali e nel Lazio in generale con temperature in aumento ma senza eccessi.

Il campo di alta pressione andrà temporaneamente ad rinvigorirsi anche nei prossimi giorni, garantendo almeno fino al primo di ottobre giornate prevalentemente stabili e soleggiate su quasi tutto il territorio regionale.

Tuttavia l’ultimo giorno del mese (mercoledì 30 settembre) una leggera oscillazione depressionaria causerà delle deboli infiltrazioni di aria più fresca in quota dai quadranti Nord-orientali, che potranno incentivare l’insorgenza di deboli episodi temporaleschi pomeridiani esclusivamente sui rilievi sub-appenninici del Frusinate al confine con l’Abruzzo, nel Reatino e sui Monti Cimini nella Provincia di Viterbo.

Dalla sera di giovedì primo ottobre aumenterà gradualmente la copertura nuvolosa attraverso l’indebolimento del campo alto-pressorio, causato dall’accostamento in corrispondenza della Francia di una nuova ed intensa perturbazione di origine Nord-atlantica.

A cavallo tra giovedì e venerdì 02 ottobre per l’avvicinamento della perturbazione sarà possibile un moderato aumento dell’instabilità atmosferica con i primi rovesci a carattere temporalesco inizialmente a ridosso dei rilievi alpini occidentali, appenninici centro-settentrionali con fenomenologia in trasferimento alle pianure del Nord-Italia tramite i flussi umidi ad essa associati. Tali flussi saranno trasportati dalle correnti Sud-occidentali che faranno il loro ingresso nel bacino del Mediterraneo comportando altresì un aumento sequenziale della copertura nuvolosa e della ventilazione dai quadranti meridionali.

TENDENZA METEOROLOGICA GENERALE

Tendenzialmente dal prossimo weekend i principali modelli previsionali impostano nelle ultime simulazioni una forte oscillazione nella linea di flusso, con le perturbazioni principali che punteranno più incisivamente le sezioni occidentali del Mar Mediterraneo e dell’Italia centrale.

In linea di massima a partire dal fine settimana questa configurazione meteo potrà favorire nuovamente dell’attività temporalesca nel Lazio tipica della stagione autunnale .

Seguiranno ulteriori approfondimenti in merito sul nostro portale e nella pagina Facebook Meteo Lazio

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.