METEO PROSSIMA SETTIMANA: verso il PEGGIORAMENTO

Rottura definitiva dell’alta pressione dalla prossima settimana, possibile una nuova ondata di maltempo

A medio termine inizia ad intravedersi un cambiamento meteorologico più significativo alle nostre latitudini. Nei giorni scorsi le azioni combinate dalle strutture di alta pressione rispettivamente ad Est del Mar Mediterraneo hanno favorito l’afflusso di aria più calda di origine africana in direzione del Mar Tirreno e del Lazio, con le temperature che nel corso delle ore pomeridiane hanno diffusamente superato i 20°C in numerose località della regione.

#FlashMeteo ore 11:45 ☀️🔺 TEMPERATURE IN AUMENTO 🌡️🔺Nell'attesa di rilevare la #temperature #massime odierne stiamo…

Pubblicato da Meteo Lazio su Giovedì 22 ottobre 2020

 

Dal weekend questo blocco di alta pressione sopra descritto sarà intaccato dall’ingresso di una debole onda depressionaria con la comparsa di aria leggermente più fresca polare e precipitazioni associate, che interesseranno in prevalenza l’Italia settentrionale e centrale con possibili sporadici fenomeni o addensamenti nuvolosi anche nel Lazio.

Inoltre dalla prossima settimana terminerà in modo risolutivo l’afflusso di aria calda per il possibile arrivo di una perturbazione più intensa e organizzata.

In un primo momento avremo (indicativamente tra lunedì 26 martedì 27 ottobre) un rinforzo della ventilazione di scirocco per la discesa sul Mar Mediterraneo occidentale di una goccia fredda dalla Francia in direzione dell’Italia.

Evoluzione stimata tra lunedì 26 e martedì 27 ottobre 2020 – Meteo Lazio

 

Tale affondo perturbato comporterà in aggiunta un massiccio ingresso di aria più fredda Nord-atlantica sul Mar Tirreno centrale, laddove potremmo riscontrare molte nubi anche compatte accompagnate da rovesci o temporali, forse diffusi sulle regioni occidentali della penisola con un calo delle temperature e un ritorno delle nevicate a ridosso dell’appennino centrale laziale.

È ancora troppo presto per entrare nei dettagli, pertanto vi invitiamo a seguire le future evoluzioni direttamente sul portale Meteo Lazio o attraverso la pagina Facebook.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.