FOCUS NEVE: ecco dove nevicherà NELLE PROSSIME ORE [VIDEO]

Dalla sera di venerdì e fino alle prime ore di sabato entreremo nel vivo questa prima ondata fredda

Il flusso freddo Nord-orientale contente aria artica sta iniziando ad accentuarsi con le prime raffiche di burrasca superiori ai 70 km/h sui crinali appenninici più settentrionali

Il ciclone mediterraneo formatosi sul Mar Tirreno si allontanerà in direzione della Sicilia con aria fredda di origine artica che continuerà ad essere veicolata lungo la curvatura Nord-occidentale di questa struttura ciclonica.

 

 

Nevicate sono in atto sui Monti Reatini e molteplici sezioni subappenniniche del Lazio, in questo primo momento a quote superiori ai 1450 metri con locali spruzzate nel Cicolano alle medesime quote.

Primi fiocchi a Pian de'Valli ai piedi del Terminillo 1620 metri di Simone Blasi

 

La notte di venerdì si dimostrerà tra le prime più fredde di questo mese, stiamo entrando nella stagione invernale e pertanto queste nevicate rientrano nella normalità trovandoci in autunno inoltrato.

Nevicate stimate (mm) fino alla mattina di sabato – Meteo Lazio

 

A cavallo tra la sera di venerdì ed il primo mattino di sabato la neve, come evidenziato nell’ultimo aggiornamento, nella Provincia di Rieti potrà spingersi localmente fino ai 900 metri di quota, con possibili precipitazioni di nevose parzialmente fuse a quote inferiori intorno agli 800-850 metri sui Monti Sabini, Reatini e nel sottogruppo montuoso del Cicolano al confine con l’Abruzzo (accumuli deboli tra 1-4 cm, fino a divenire localmente moderati dai 1500 metri 15-20 cm).

Non si escludono locali nevicate con accumuli deboli sui rilievi orientali nella Provincia di Roma sulle zone di confine, esclusivamente sui Monti Simbruini dai 900-1000 metri e Ernici in Ciociaria (Provincia di Frosinone) con estensione dei fenomeni nevosi più circoscritti sui Monti della Meta e Le Mainarde nelle prime ore di sabato 21 novembre, dal momento che persisteranno delle precipitazioni con temperature al di sotto dei 0°C.

 

Per tutti gli aggiornamenti in tempo reale vi rimandiamo alla nostra Pagina Facebook con il nowcasting meteorologico

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.