ARRIVA LA NEVE a BASSA QUOTA a RIETI, ROMA e nel BASSO LAZIO

Passaggio temporalesco tra sabato sera e domenica, con decisivo calo termico da inizio settimana

 

Dalla tarda sera di sabato e le prime ore di domenica 06 dicembre flussi di aria mite e umida da Scirocco continueranno a soffiare con raffiche di burrasca forte su buona parte del territorio regionale con massima intensità lungo le coste tirreniche del Viterbese, Roma e Latina.

 

Nel corso della notte arriverà un fronte freddo, che causerà l’innesco di temporali organizzati localmente di forte intensità con il rischio di allagamenti da nubifragio soprattutto nell’entroterra delle Campagne Romane, Pianura Pontina e Ciociaria nel Frusinate dove saranno persistenti le precipitazioni a carattere temporalesco in propagazione sul Golfo di Terracina, Fondi-Sperlonga e Gaeta (LT).

 

ACCUMULI PRECIPITATIVI AL SUOLO

 

Dal pomeriggio di domenica passerà il fronte, con l’aria nei bassi strati che risulterà via via più fresca e condizioni maggiormente ideali per dei rovesci nevosi inizialmente deboli che torneranno ad imbiancare i rilievi montuosi preappennini nella Provincia di Rieti, Roma-Est (Monti Simbruini) e Frosinone dai sottogruppi montuosi della Ciociaria alla Valle di Comino con accumuli al suolo deboli oltre i 1100 metri di quota.

Le nevicate nel Reatino potranno spingersi anche a quote di bassa montagna fino ai 900 metri lungo le valli tra i Monti Reatini e del Cicolano con accumuli al suolo deboli durante la notte.

Le precipitazioni nevose risulteranno generalmente intermittenti da deboli a moderate.

FOCUS NEVE INIZIO SETTIMANA

 

Da lunedì mattina un’ulteriore impulso di aria più fredda si collocherà da Nord-Ovest sulla nostra regione, determinando un abbassamento della quota neve fino alla bassa montagna altresì ad Est di Roma lungo l’Alta Valle dell’Aniene e gli Altipiani di Arcinazzo con possibili fiocchi o rovesci di acqua-neve (neve parzialmente fusa) fino ai 950 metri di quota e quindi sul gruppo montuoso dei Colli Albani.

 

ACCUMULI NEVOSI IN (mm)

Accumuli nevosi stimati nelle 24 ore da lunedì 07/12 (mm) – Meteo Lazio

 

Deboli nevicate sono attese anche sulle zone montane dei Lepini tra Latina e Frosinone in estensione ai Monti Aurunci/Ausoni con accumuli deboli oltre i 1100 metri.

Le temperature subiranno un decisivo calo a carattere locale e per tutto ciò non si escludono delle deboli nevicate anche nel Viterbese sui Monti Cimini da lunedì oltre i 900 metri al confine con l’Umbria.

 

Ricordiamo in conclusione che sarà possibile seguire l’evoluzione in tempo reale mediante i nostri canali Facebook costantemente aggiornati oppure attraverso il radar meteorologico regionale in collaborazione con la Protezione Civile.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.