TEMPERATURE MINIME in calo, con valori vicini allo ZERO in PIANURA a VITERBO e LATINA

Calo termico significativo nel Viterbese e anche sulle pianure meridionali dell’Agro Pontino

Temperature minime che tornano a calare leggermente sulla Provincia di Viterbo, Roma e Rieti.
Valori più stazionari sulle zone interne preappenniniche delle province meridionali di Latina e Frosinone.
Dalla giornata di oggi la saccatura inizierà a perdere intensità traslando verso la Grecia e determinando un consolidamento della pressione atmosferica, che tornerà ad aumentare da Ovest su tutto il Mar Tirreno e parzialmente nel Lazio.
Per un breve periodo questo modificherà la circolazione rendendola anticiclonica e più stabile, con temperature minime notturne che potrebbero raggiungere valori molto rigidi per le inversioni termiche.
I primi piccoli effetti sono riscontrabili già stamane nel Viterbese con minime scese al di sotto dei 0°C in diverse località della nostra rete di monitoraggio.

Monte Cimino – Faggeta 970 mt (-3.6°C)

Monte Rufeno – Acquapendente 734 mt (-2.2°C)

Civitella Cesi 180 mt (-1.3°C)

Riserva Naturale Lago di Vito 830 mt (-1.2°C)

Bagnoregio 484 mt (-0.8°C)

Montefiascone 444 mt (-0.5°C)

Barbarano 309 mt (-0.3°C)

Villa San Giovanni in Tuscia 350 mt (-0.2°C)

San Lorenzo Nuovo 525 mt (-0.1°C)

Poggio Cavaliere 575 mt (0.2°C)

Soriano nel Cimino – loc. Costa delle Macchiete (0.7°C)

0.9°C a Viterbo Pila e le aree più a Nord della Città a Santa Barbara

1.1°C nel CENTRO DI VITERBO a 319 mt.

 

PROVINCIA DI LATINA E ROMA

Prossime allo zero le temperature anche in pianura nella Provincia di Latina con i 0.7°C riscontrati a Cisterna di Latina in Via Mediana 53 metri s.l.m.
1.3°C a Latina Scalo e Doganella di Ninfa.
Pure al confine delle Campagne Romane a Lenuvio (RM) poco a Nord-Est di Aprilia (RM) dove il termometro ha raggiunto i 0.8°C in bassa collina.
Temperature negative anche nella Piana di Segni (RM) 840 mt con -2.2°C e a Rocca di Papa (RM) Campi d’Annibale 740 mt a -0.2°C.

Valori sottozero come di consueto sulle zone pedemontane e vallive del Reatino e Cicolano.

 

Martedì 12 gennaio il calo termico potrebbe coinvolgere più direttamente le aree circostanti alla Capitale a livelli di pianura in ogni caso con cieli sereni e calma di vento.

 

PARAMETRI DI TEMPERATURA DISPONIBILI DAL SEGUENTE LINK

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.