RISCHIO GELATE: incidente tra Nettuno e Velletri – PERICOLO DI GHIACCIO dalla notte

Inversioni termiche ancora possibili nelle prossime ore: rischio tra la notte di martedì e le prime ore di mercoledì.

Dopo le nevicate intercorse durante lo scorso weekend, le temperature minime notturne da più giorni stanno scendendo molto al di sotto dei zero gradi per le inversioni termiche notturne e gli effetti dell’albedo sul manto nevoso, in modo particolare in alta collina oltre i 600 metri di quota laddove persiste da più giorni lo strato di neve.

Prendendo come riferimento il grafico dell’andamento termico nella località di Vallunga a Leonessa (RI) notiamo le temperature rimaste sotto la linea dello zero per quasi 20 ore consecutive.

Similmente per le valli del Cicolano a Civitella – Valle del Salto con valori termici rimasti inferiori ai 0°C per oltre 12 ore consecutive.

Mentre nella Provincia di Rieti registriamo temperature gelide da più tempo, le gelate per irraggiamento sono divenute più frequenti negli ultimi giorni nella Provincia di Frosinone.

Le temperature minime a più riprese arrivano a toccare i -4°C/-5°C nelle notti serene e in assenza di vento.

I picchi di freddo vengono rilevati in modo particolare sulle località vallive del territorio ciociaro, in cui l’aria fredda ristagna dando luogo a gelate intense pericolose alla viabilità.

 

GELATE MARTEDÌ MATTINA A PONTECORVO (FR)

In riferimento rilasciamo il grafico delle temperature rilevate dalla stazione meteorologica di Pontecorvo (FR)

POTENZIALE PERICOLO PER INCIDENTI

Nella mattina di lunedì 18 gennaio alle ore 07:00 circa due persone sono rimaste ferite in modo lieve a causa di due incidenti distinti avvenuti per la presenza di lastre di ghiaccio sul manto stradale sulla via Nettuno – Velletri SP87b.

 

 

Le temperature quella mattina risultavano negative perfino presso le località costiere di Anzio (RM) e pianeggianti dell’Agro Pontino.

RISCHIO GHIACCIO ❆❆

Mercoledì 20 gennaio le minime inizieranno a subire un graduale aumento per una ventilazione più sostenuta dai quadranti meridionali, che tenderà ad intensificarsi pur rimanendo a regime di brezza nelle prossime 24 ore limitando il rischio di gelate.

Ciononostante le temperature minime al suolo potrebbero risultare ancora inferiori ai 0°C soprattutto nell’entroterra laziale.

Prudenza alla guida e catene in caso di necessità.

Fonte immagini dell’incidente ilclandestinogiornale

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.