Persiste il dominio anticiclonico tra mercoledì 27 e soprattutto giovedì 28 gennaio, acconsentendo forti inversioni termiche e gelate diffuse.

Le condizioni meteo più salienti sul nostro territorio durante questo breve periodo di stabilità anticiclonica saranno le temperature gelide, che rileveremo estesamente su tutte le zone interne e localmente pianeggianti/costiere del Lazio.


Come vedremo a breve le temperature minime notturne sono tornate a calare a causa delle diffuse e forti inversioni termiche, con l’aria molto fredda arrivata a bloccarsi sulle pianure e specialmente nelle valli appenniniche più orientali per una quasi totale assenza di ventilazione.

Ampiamente ad iniziare dalle fasce settentrionali regionali non sono mancati dei disagi alla viabilità a causa del ghiaccio sul manto stradale.
Un primo incidente è stato segnalato dal gruppo della Protezione Civile locale la notte scorsa nel Comune di Subiaco (RM) a piedi del Monte Livata, con un’autovettura scivolata fuori la carreggiata. Stamane invece auto bloccate per il ghiaccio a Collelungo a San Gregorio da Sassola ad Est di Roma.

 

PROVINCIA DI VITERBO

Incominciando dal Viterbese i valori più freddi sono stati registrati al confine di Roma a Nord del Bracciano, dove troviamo la stazione meteorologica situata a Nepi – Umiltà a -6.7°C, Bassano Romano (392 mt) a -4°C e Sutri (419 mt) bloccato a -3.9°C.
Nel capoluogo provinciale abbiamo registrato: -1.4°C in località Santa Barbara a Nord di Viterbo, -0.9°C nel centro di Viterbo e 2.0°C più ad Est a Viterbo Pila.
Nei dintorni di Bolsena le temperature hanno subito una ragguardevole diminuzione, specie Paglia a Proceno -6.4°C, Acquapendente con -4.5°C e Montefiascone in località Poggio della Frusta con -1.7°C.
Temperature sottozero pure sulla Maremma: -1.6°C a Montalto di Castro e 0.2°C a Montalto Marina, ugualmente per le zone di Tarquinia.

 

VALLE DEL TEVERE E RIETI

Valori termici nettamente negativi a ridosso della Valle del Tevere tra la Tuscia, Roma Nord e la Sabina, con minime inferiori ai -3°C in più punti fino ai -6.2°C di Corchiano e -5.8°C a Fiano Romano,
Nel Reatino le gelate sono state molto forti, con termometri quasi ovunque arrivati a toccare i -5°C perfino sulla Piana di Rieti, malauguratamente interessata nelle ultime ore dalle piene del Fiume Turano e Velino fino ad oggi.

Nella località Quattro Strade a Rieti abbiamo rilevato -6.9°C e -6.4°C sulla Piana Reatina.
Nel centro del capoluogo la minima ha raggiunto i -5°C.

Nelle zone più orientali del Leonessano e Cicolano possiamo solo immaginare le temperature.

Difatti i valori sono scesi ben al di sotto dei -10°C:

Terminillo – Campoforogna 1.675 mt (-14.4°C)

Leonessa 943 mt (-10.6°C)

Leonessa – loc. Vallunga 880 mt (-10.5°C)

Civitalle – Valle del Salto 618 mt (-10.5°C)

Cittareale 962 mt (-10.4°C)

Amatrice 955 mt (-10.3°C)

Posta 721 mt (-9.9°C)

Piana di Corvaro 800 mt (-9.1°C)

Borgorose 732 mt (-9.1°C).

 

PROVINCIA DI ROMA

Nel centro della Capitale le temperature sono rimaste poco sopra lo zero, mentre in alcune zone leggermente al di sotto.

Inquadrando la mappa interpolata è possibile notare come le porzioni Nord-orientali ed orientali siano state le zone più fredde, con i -7.6°C di Roma Salone, -4.7°C di Tor Vergata (75 mt slm), –1.4°C alla sede dell’ISAC-CNR, –2.6°C a Roma Colle Prenestino (62 mt slm).
Valori sottozero anche all’interno del Grande Raccordo Anulare Est, con -0.4°C a Torre Spaccata e -0.8°C a Tor Carbone (Parco Naturale Appia Antica).

Temperature inferiori o prossime ai zero gradi sulle zone periferiche settentrionali della Capitale:

-2.4°C Valle Muricana (84 mt slm)

-1.9°C a Labaro (55 mt slm)

-1°C a Roma Vigna Clara.

Minime vicine ed inferiori ai 0°C le ritroviamo lungo le zone costiere romane, ad iniziare da: Fregene Lido con 0.1°C, Lido di Ostia 1.3°C, Ardea – Nuova Florida -1.1°C e l’entroterra di Ardea (RM) con -4.3°C.

Temperature sottozero a Est di Roma lungo la Valle dell’Aniene, l’Arcinazzo Romano ed i Monti Simbruini, compresi i Castelli Romani, con temperature dovunque inferiori o leggermente sopra lo zero: Arcinazzo Romano a -8.9°C, Segni loc. Pantano -5.9°C e Colleferro -5.2°C.

 

LAZIO MERIDIONALE

Nel basso Lazio ad iniziare dalla Ciociaria ed estendendoci alla Valle del Liri e del Sacco fino al Cassinate, possiamo evidenziare valori inferiori ai -4°C/-6°C, con una minima di -0.6°C registrata al centro di Frosinone, -6.4°C a Frosinone Aeroporto e -5.8°C a Melfa ad Atina.
Freddo altresì l’Agro Pontino nella Provincia di Latina, con i -3.5°C a Doganella di Ninfa, -2.5°C a Latina Scalo, -1.9°C Latina Nord e -0.2°C nel centro (tutte località a livelli pianeggianti).
Raggiunti i 0.5°C addirittura lungo le spiagge di Sabaudia (LT) e -1.8°C a Terracina – Borgo Hermada.

 

Immagine di copertina di Maurizio Turbessi da Cesano di Roma

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.