Crollano le temperature su buona parte del Lazio.
A farne maggiormente i conti sono le provincie più settentrionali da Viterbo a Rieti: dove le minime notturne da gelo nel Reatino e nel Leonessano hanno raggiunto i -10/-14°C.

 

PROVINCIA DI RIETI

-14.4°C sul Terminillo (1.825 mt) Rif. Sebastiani
-7.8°C a Leonessa (943 mt)
-8.8°C ad Amatrice – Rif. Bagnolo (1.025 mt)

Temperature sotto zero anche a Rieti e dintorni.

In località Campoloniano abbiamo toccato una minima di -3.2°C, -3.1°C nel centro di Rieti e -1.8°C sulla Piana di Rieti.
Spostandoci verso la Sabina ritroviamo la stazione meteo di Poggio Mirteto (210 mt) a -4.0°C e Ornaro (569 mt) a -4.9°C.
Minime ugualmente inferiori a 0°C lungo la Valle del Tevere.

Nel Cicolano e sui monti circostanti, come per le frazioni di Leonessa, le minime fino al primo mattino sono scese largamente al di sotto dei -10°C:

-13.2°C su Monte Calvo (1.607 mt)
-13.0°C a Campo Felice (1.530 mt)
-11.9°C sul Monte Fratta (1.541 mt)
-11.6°C a Val De Varri (842 mt)
-10.3°C sulla Piana di Corvaro e nel Comune di Borgorose (800 mt)
-9.6°C a Civitella Valle del Salto (618 mt)
-8.2°C nella frazione di Nesce (840 mt)

Nelle zone più interne in Abruzzo, non molto distanti, le temperature hanno toccato addirittura i -16.7°C a Campo Imperatore nel Parco Nazionale del Gran Sasso.

PROVINCIA DI VITERBO

Nella Maremma le minime hanno sfiorato i 0°C, come per le coste romane da Civitavecchia (RM), Fregene Lido, Marina di Ardea e Anzio (tutte località costiere comprese tra i 0.5°C e 1°C).

Ad esclusione dei bacini costieri più meridionali nella provincia di Latina con temperature superiori ai 2°C.

Nella Tuscia Viterbese le minime più importati le ritroviamo a Nord del Lago di Vico sul Monte Cimino a -9.0°C, nella Riserva Naturale del Lago di Vico a -6.9°C e Poggio Cavaliere a -4.7°C.

Nel capoluogo (Viterbo) le stazioni meteorologiche sono scese dovunque sotto i -2°C:

 

-2.8°C a Viterbo Pila

-2.5°C a Viterbo Santa Barbara

-2.3°C nel centro della Città.

 

RESANTI LOCALITÀ:

-6.4°C Monte Rufeno (734 mt)

-5.3°C Montefiascone (444 mt)

-4.2°C San Lorenzo Nuovo (525 mt)

-3.4°C Vetriolo (438 mt)

 

 

L’irruzione artica concretizzandosi dalla notte di sabato 13 febbraio ha portato inoltre un rafforzamento dei venti Nord-orientali su tutto il territorio, con un calo termico sempre più marcato finanche in alta quota.

Temperature in tracollo pure sui versanti subappenninici orientali di Roma e nella provincia di Frosinone:

 

-6.4°C a Vallinfreda (880 mt)
-3.3°C ad Arsoli (515 mt)
-2.6°C a Subiaco Scolastica (454 mt)
-7.8° a Pagliara (1.129 mt)
-4.9°C sull’Arcinazzo Romano (850 mt) – tutte località ai piedi dei Monti Simbruini.

Rilevanti le temperature registrate sul Monte Guadagnolo e le valli dell’Aniene:

-9.0°C Monte Guadagnolo (1.192 mt)
-4.3°C a Olevano Romano (598 mt)
-3.4°C a Palestrina (415 mt)
-4.3°C a Labico (320 mt) vicino Valmontone
-4.4°C a Colleferro (211 mt)
-4.6°C a Segni (202 mt)
-5.1°C a Gorga (810 mt)

Sempre nella provincia di Roma andiamo a vedere nel dettaglio le temperature minime nel centro della Capitale, con le zone municipali più fredde confinate al difuori del Grande Raccordo Anulare.

 

 

A Rocca di Papa – Campi di Annibale ad 800 mt registrati -5.3°C.

-7.1°C sulla Piana di Segni e -6.4°C sui Pratoni del Vivaro entrambe a quote alto collinari.

Il calo termico è stato comunque importante un po’ su tutte le aree dei Castelli Romani.

 

LAZIO MERIDIONALE

 

Nella Ciociaria (dai Monti Ernici in estensione ai Monti della Meta ed il Cassinate) il calo termico è stato assai più graduale.

Difatti le uniche zone ad aver rilevato temperature inferiori ai -10°C restano situate in alta montagna, al Rif. Viperella di Campo Staffi – Filettino con -14.5°C a 1.810 mt ed il Valico di Forca d’Acero a -12.5°C sopra i 1.500 mt di quota al confine abruzzese.

A seguire:

-3.2°C ad Anagni (234 mt)

-2.8°C nel Ferentino (365 mt).

-2.6°C a Guarcino (625 mt)

-0.2°C nel centro di Frosinone (260 mt)

Lungo la Valle del Sacco e la Valle del Liri i valori più freddi sono stati registrati a: Fonte Cupa – Antirella (230 mt) con -3.0°C, Santopadre (750 mt) -3.9°C, Campoli Appennino (563 mt) -3.4°C, Pico -2.8°C, Atina -2.4°C e Cassino a -1.6°C.

 

Nella Pianura Pontina temperature vicinissime ai zero gradi a Nord di Latina, con gli unici valori negativi della rete Meteo Lazio a Priverno Ovest a -0.8°C e Castellonorato di Formia a -0.1°C.

Temperature inferiori ai 0°C sono state segnalate tuttavia ai piedi dei Monti Lepini e nelle valli dei Monti Aurunci a Nord della Piana di Fondi (LT).

 

In ragguardevole ribasso le massime giornaliere (domenica 15 febbraio) perdurate dappertutto sotto media con valori ad una sola cifra.

 

Tutti i dati sono stati ricavati dalla rete di monitoraggio Meteo Lazio, disponibili online gratuitamente in tempo reale al seguente link >>

Per ulteriori informazioni consulta i nostri canali social >>

 

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.