INVERNO alla RISCOSSA? Inizia marzo pazzerello – il METEO per la SETTIMANA

La settimana proseguirà in parte stabile e serena, dopodiché potrebbero riaprirsi violentemente le porte dell’Atlantico, con aria più fredda e maltempo intenso.

Permane una vasta area anticiclonica su buona parte del Mediterraneo centrale e dell’Europa orientale, con un promontorio che andrà ad organizzarsi da martedì 02 marzo tra il Mar del Nord e la Scandinavia.

In tale scenario nel Lazio sono ancora associate condizioni di tempo stabile, venti deboli e una scarsa nuvolosità ad eccezione di foschie o locali nebbie nelle ore notturne e/o al primo mattino.

Le perturbazioni atlantiche tenteranno di muoversi sull’Europa almeno fino alle metà della prima settimana di marzo, però saranno ancora ostacolate in parte dal campo alto pressorio.

Il blocco è riscontrabile anche dalle perturbazioni che da più giorni risultano arginate al largo del Portogallo e della Spagna.

Il sistema perturbato sull’Atlantico verrà spinto parzialmente nell’entroterra algerino e del Marocco, andando a scalfire in minima parte da Ovest il promontorio sub-tropicale presente sul Nord-Africa.

Indicativamente tutto ciò avrà inizio dalle prime ore di giovedì 04 marzo.

Almeno per l’Italia ed il Lazio non si avranno variazioni significative fino a mercoledì notte, quando il summenzionato promontorio manterrà stabilità sulla nostra Penisola.

 

Dalla seconda parte della giornata di giovedì una saccatura artica andrà ad allungarsi in senso meridiano sull’Europa orientale, raggiungendo i comparti alpini italiani entro venerdì 05 marzo.

La saccatura stando alle stime attuali sarà alquanto debole e gli effetti in termini di precipitazioni saranno altrettanto limitati.

Soprattutto da venerdì 05 marzo quando sul Lazio aumenterà la nuvolosità ad iniziare dai bacini costieri per l’afflusso di correnti intermedie umide nei bassi strati atmosferici dai quadrati meridionali.

 

Le temperature non subiranno sostanziali variazioni, caleranno di circa 3-4°C portandosi in linea con la media del periodo, dimostrandosi stazionarie nelle massime fino al prossimo weekend.

Possibili nevicate solamente in alta montagna oltre i 1700-1800 metri di quota.

Lo scenario meteorologico rimarrà pressoché identico anche tra sabato 6 e domenica 7 marzo, con condizioni meteo altalenanti tra: periodi più nuvolosi, piogge sparse intermittenti da moderata a localmente forte intensità e occasionali rasserenamenti.

 

TENDENZA METEO

La tendenza meteorologica generale vedrà fino al prossimo weekend un clima dai connotati tipici di marzo, mese che ci poterà a poco a poco in quella che sarà la primavera astronomica.

Dalla prossima settimana una debole perturbazione atlantica inizierà ad appressarsi all’Italia meridionale.

Inoltre potrebbero seguire una serie di onde depressionarie Nord-Atlantiche più intense in direzione del Mar Mediterraneo e del Tirreno sempre in linea di massima dalla prossima settimana al termine della prima decade del mese.

Monitoreremo l’evoluzione nei prossimi giorni e saranno pubblicati nuovi aggiornamenti non appena le simulazioni avranno una maggiore attendibilità.

 

Nel contempo segui i bollettini giornalieri e i nostri canali social Meteo Lazio: Facebook ed Instagram.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.