Andiamo alla scoperta del promontorio del Circeo e del famoso sentiero che conduce al Picco di Circe

 

Nel Parco Nazionale del Circeo nella provincia di Latina è possibile percorrere uno dei sentieri più elevati che attraversa l’intero promontorio avente una lunghezza di 6.6 km percorribili in 4:30-5:00 ore.

Il sentiero in alcuni punti più elevati 541 metri s.l.m. presenta un panorama mozzafiato a 360°, dove si possono osservare a Nord-Ovest le dune, i laghi di Sabaudia (LT) e l’Agro Pontino.

In condizioni di ottima visibilità è possibile intravedere perfettamente anche il Golfo di Gaeta comprese tutte le Isole Pontine e l’Arcipelago Campano in lontananza esponendosi verso Sud.

 

 

 

 

 

La foresta sottostante che precede il punto panoramico è composta dalla tipica flora mediterranea ben conservata in tutti i suoi aspetti originali nell’area protetta istituita nel 1934.

 

 

 

È possibile accedere al percorso escursionistico in più zone del Parco: partendo dal centro storico del Circeo, a metà strada in Via dell’Acropoli oppure dal Sentiero Torre Paola, partendo dalla strada principale vicino al mare nei pressi dello Stabilimento Saporetti.

 

In basso la Strada Torre Paola

 

In allegato vi proponiamo un report fotografico realizzato lunedì primo marzo da Daniela Marocco oramai corrispondente da queste magnifiche terre:

 

 

Nell’immagine a sinistra il promontorio del Circeo osservato dal punto più elevato, mentre a destra è possibile ammirare il lungomare di Sabaudia con i rispettivi laghi salmastri nell’immediato entroterra.

 

 

 

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.