PRIMA NEVE con ACCUMULI e calo termico sotto i 0°C dal REATINO al FRUSINATE

Calo termico, freddo precoce e prime nevicate in un’atmosfera dal sapore quasi invernale.

Occhi puntati alle prime nevicate questo inizio settimana, dopo una domenica notte contrassegnata da delle precipitazioni sparse che hanno assunto carattere nevoso in montagna.

Tutt’oggi nella mattinata di lunedì proseguono delle precipitazioni con termometri ancora sottozero in alta quota.
Nevicate con deboli accumuli oltre i 1.700 metri, nonostante alcuni fiochi sono stati segnalati perfino alle quote inferiori dai 1.400-1.500 metri s.l.m.
Sul comprensorio del Terminillo e nel Leonessano la neve è giunta fino a Pian De Valli (RI) con deboli accumuli poco oltre i 1.400 metri di altezza.

Località di Fontenova – Leonessa (RI) 1.465 m s.l.m. – Temperatura minima 0.8°C:

NEVICATA NOTTURNA A PIAN DE VALLI (RI)

 

Situazione alle prime luci dell’alba osservata dalla webcam del Rifugio Sebastiani del Terminillo con una temperatura di -1.3°C:

 

Monte di Cambio (Monti Reatini – Leonessa) 2.080 m s.l.m. – Foto di Agostino Paiella

 

La neve non ha riguardato soltanto i Monti Reatini ma anche l’arco subappenninico dei Monti Ernici nell’Alta Ciociaria.
Dove i termometri sono arrivati a toccare ugualmente valori piuttosto bassi per il periodo al di sotto dei 0°C.

Campocatino – Guarcino (FR) 1.800 m s.l.m. – temperatura minima -0.1°C:

 

Le temperature minime hanno subito un calo generalizzato soprattutto nell’entroterra appenninico.
Una diminuzione termica attuale di circa -5°C/-6°C rispetto ai valori della media climatica di riferimento.
Diminuzione resa possibile per l’afflusso di aria più fredda continentale e temperature minime che resteranno comunque basse anche nei prossimi giorni lungo le zone montane e pedemontane orientali.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.