Una rapida depressione attraverserà l’Italia centro-meridionale nella giornata di venerdì, con un tempo variabile per tutto il fine settimana.

Un cuneo di alta pressione da giovedì si estende verso Nord, con i massimi effetti di stabilità indotti sull’Europa orientale dove si evince una totale assenza di nubi.

Mentre sull’Italia affluiscono correnti più temperate e soprattutto umide dovute ad una perturbazione collocata a SW della Sardegna.
Una debole perturbazione che entro venerdì pomeriggio raggiungerà il Tirreno meridionale, provocando delle piogge più consistenti localmente anche di natura temporalesca sulle coste occidentali tirreniche.

La risalita settentrionale dell’impulso instabile ricco di umidità sta arrecando anche delle estese coperture nuvolose, con presenza di pulviscolo desertico in sospensione almeno fino alla serata di venerdì 06 maggio quando pioverà a più riprese in diverse località del Lazio.

I fenomeni più intensi e diffusi dovrebbero riguardare però le due Isole Maggiori, mentre sulle regioni centrali e in special modo sulla nostra Regione i fenomeni saranno più deboli e intermittenti.

EVOLUZIONE METEO PER IL WEEKEND
La circolazione depressionaria sarà piuttosto lenta nel suo moto verso Est e raggiungerà la Sicilia solamente dalle prime ore di sabato 07 maggio.

Da sabato sul Lazio non mancheranno delle schiarite con cieli quasi sereni.
Dal pomeriggio però dato il soleggiamento diurno sarà concreto il rischio di temporali pomeridiani con possibili piogge a carattere di rovescio e temporale nelle zone dell’hinterland Romano, Ciociaro e Reatino.
Caleranno altresì di qualche grado le temperature massime data una rotazione dei venti a Grecale in raffiche perlopiù deboli o moderate.
Una situazione piuttosto analoga è attesa per domenica 08 maggio con sole nella mattinata e qualche addensamento nuvoloso dal pomeriggio con possibili deboli temporali, meno persistenti però rispetto a sabato a ridosso delle sezioni preappenniniche.

Progressivo miglioramento dalle ore serali.

Da domenica sera la perturbazione allenterà la sua morsa, dissipandosi risolutivamente a ridosso del Mar Ionio, inibita da un robusto promontorio subtropicale presente in area Balcanica.

 

TENDENZA PROSSIMA SETTIMANA

La primavera continuerà a mostrare la sua parte più bella all’insegna della mitezza stagionale senza perturbazioni degne di rilievo.
Si preannuncia un inizio settimana temporeggiato da elevati campi di pressione, con una possibile iniziale ondata di caldo dalla seconda decade del mese (10-13 maggio).

Seguiranno ovviamente tutti i dettagli del caso nei prossimi approfondimenti settimanali.

 

Per tutti i dettagli è possibile consultare i bollettini meteo giornalieri e i nostri canali social dove seguiremo in nowcasting anche i temporali pomeridiani attesi durante il weekend.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.