Ultimo weekend del mese molto caldo, con temperature oltre la media e nuovi record.

Dallo scorso fine settimana abbiamo raggiunto temperature massime elevate per il mese di maggio.
Le giornata più calda è stata rispettivamente quella di venerdì 27 maggio quando in molteplici località del Lazio abbiamo superato i 35°C.
A risultare rilevanti però, oltre ai valori termici registrati dalla rete di monitoraggio, sono i dati delle stazioni meteorologiche dell’ENAV e dell’Aeronautica Militare presso i principali aeroporti civili e militari della Regione, dove sono stati battuti dei nuovi record mensili su medie più che trentennali:

VENERDÌ DI MAGGIO MOLTO CALDO

Tornando invece ai rilevamenti della rete regionale possiamo confermare un superamento termico piuttosto rilevate per il periodo sui 3536°C a ridosso delle pianure romane e nell’entroterra delle province meridionali laziali.

Non solo le aree interne, in quanto abbiamo superato diffusamente i 3032°C anche in prospicienza delle zone costiere della Maremma, Coste Romane e Pontine.

Si confermano pertanto valori oltre la media mensile di circa 810°C ugualmente su: Valle del Liri e del Sacco, seppure le zone più calde si dimostrano in base ai dati quelle dell’Agro Romano, Valle del Tevere, Sabina e Tuscia dove i termometri si confermano su picchi 35°C.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.