Inverno alla riscossa: nuovi scenari freddi nel medio-termine. Torna la neve in Appennino?

Con l’avvio del 2023 la stagione invernale mostra qualche timido segnale di ripresa

L’Inverno 2022-2023 mostra segnali contrastanti: se da una parte nel mese di Dicembre è risultato del tutto assente, ad oggi gli scenari futuri sembrano aprirsi ad una maggiore dinamicità alle nostre latitudini. Il Vortice Polare, che secondo le ultime proiezioni degli indici teleconnettivi, sembrava chiudersi nel lungo periodo, potrebbe regalarci nuovi episodi di freddo e maltempo invernale. Vediamo i dettagli.

Prima neve del 2023: ecco dove

Il 9 Gennaio 2023 ha decretato il ritorno dell’Inverno nel Lazio: la neve è scesa sui principali comprensori sciistici della nostra regione, con accumuli generalmente deboli. Neve sul Monte Terminillo fin verso i 1000 metri, sia sul versante occidentale che su quello LeonessanoImbiancata anche Livata con accumulo fino a 5 centimetri alle Vedute del Monte Autore. Nel Parco dei Monti Simbruini, la neve è tornata a Campo Staffi e sui Monti ErniciCampocatino. Sta nevicando sulle propaggini di confine del PNALM a ridosso di Forca d’Acero e nell’hinterland Reatino (nella zona di Amatrice) per gli ultimi refoli di freddo.

Tendenza meteo seconda settimana di Gennaio

Dalla giornata odierna assisteremo ad un notevole miglioramento delle condizioni meteo, complice l’allontanamento del vortice depressionario verso i quadranti orientali del continente europeo. Da mercoledì 11 gennaio la perturbazione si allontanerà velocemente a ridosso dei Balcani e la Grecia.
I venti risulteranno specialmente al primo mattino freschi e secchi di Tramontana/Grecale (variazione termica su tutto il Lazio di circa -2/-3°C rispetto alle ultime 24 ore), con condizioni meteo temporaneamente più stabili tra giovedì pomeriggio e venerdì per un fievole aumento della pressione atmosferica.

La temperatura minima prevista per l’11 Gennaio dal modello ECMWF

Da segnalare la possibilità di gelate diffuse nella notte tra martedì 10 Gennaio e mercoledì, grazie all’apporto di freddo: le zone più riparate della nostra regione potranno assistere ad un importante abbassamento della colonna di mercurio. Nelle zone interne la temperatura minima potrebbe oltrepassare i -3°C (tra Posta, Leonessa, Valle del Salto, piana di Corvaro e Rascino).

Nuovo peggioramento meteo da Mercoledì sera

I modelli meteorologici confermano il passaggio di un cavo d’onda di matrice polare tra la sera di mercoledì 11 Gennaio ed il mattino di giovedì 12. In questa fase la neve dovrebbe far ritorno in Appennino per la seconda volta quest’anno: fiocchi fino a 1300 metri nella provincia di Rieti, mentre nelle zone interne la quota neve dovrebbe attestarsi intorno ai 1000 metri. I restanti comparti appenninici dovrebbero ricevere quantitativi di neve più esigui. Entreremo nel dettaglio con un ulteriore aggiornamento.

Da focalizzare l’attenzione dopo il prossimo fine settimana: nella seconda metà del mese di Gennaio, le ultime emissioni modellistiche intravedono la possibilità di un nuovo e corposo peggioramento meteo, che potrebbe decretare il ritorno in auge della stagione invernale. E’ ancora presto per fornire dettagli, tuttavia qualora questa possibilità si avverasse, potremmo trovarci di fronte ad un nuovo segnale di ripresa dell’Inverno.

Per tutti i dettagli e i prossimi aggiornamenti restate sintonizzati nella sezione analisi meteo oppure sui nostri canali social.

Meteo Lazio

Previsioni meteo, nowcasting e segnalazioni dal Lazio in tempo reale! Seguiteci sulla pagina per avere gli ultimi aggiornamenti dalla nostra regione!

Meteo Lazio
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.