Accumuli pluviometrici del 19 Settembre 2019

La giornata del 19 settembre 2019 ha dato un ottimo contributo alla pluviometria mensile della nostra regione, che comunque risulta ancora in deficit rispetto alla media annuale

Tanta pioggia è caduta giovedì 19 settembre 2019 sul nostro territorio, a causa di un fronte temporalesco che nel pomeriggio si è spostato seguendo una direttice nord-ovest a sud-est, coinvolgendo quasi tutto il Lazio. I fenomeni più intensi (come testimoniano gli accumuli pluviometrici delle stazioni meteorologiche) si sono verificati sui Castelli Romani esposti a sud, sull’area settentrionale della Valle del Sacco, e sui Monti Lepini. Qui come abbiamo osservato sono stati svariati i problemi alla viabilità, poiché i quantitativi di pioggia giornalieri si sono concentrati in pochissime ore.

Queste le località che hanno registrato le piogge più elevate della giornata (dati Rete Meteoregionelazio.it e Arsial Agrometeo):

FR PASTENA Acero 52,8
RM VELLETRI Prato Lungo 45
RM GENAZZANO Coop. La Sonnina 44,2
RM-36 Velletri – Cinque Archi 44,1
RM-81 Labico 40
LT CISTERNA Doganella di Ninfa 39,8
RM-24 Cave – loc. Spirito Santo 39
RM-41 Santa Marinella 38,8
RM-22 Monte Guadagnolo 38,4
RM-25 Castel S. Pietro Romano 37,8
LT MAENZA Casacotta 37,4
RM MONTEPORZIO Camaldoli 36,8
FR VALLECORSA Serbatoio comunale 36,6
FR SGURGOLA Campo Lungo 36,3
RM-39 Rocca Priora 34,8
RM PALOMBARA Fonte Grande 29,6
RM-23 Palestrina – San Rocco 28,2
LT CORI Portone 25,8
RM-38 Valle del Tevere – Pozzuolo di Montelibretti 25,2
RM-27 Palestrina – Colle Martino 24,9
LT SABAUDIA Acquaviva 24,4
LT SONNINO Frasso 24,4
RM MONTECOMPATRI Colle Mattia 24
VT FARNESE Gressa 23,9
RM MONTEROTONDO Grotta Marozza 22
FR ARPINO Vigne Piane 21,8
RM GROTTAFERRATA Valle Marciana 21
LT FONDI Capratica 20,8
VT VITERBO Pisello 20,4
RM-74 Bracciano – Lungolago 20

Gabriele Serafini

Classe 1992, meteoappassionato dal 2011 e Tecnico Meteorologo certificato DEKRA da Settembre 2019. Ha studiato ingegneria meccanica presso l'Università degli Studi Roma Tre e ha fondato la pagina Social di Meteo Lazio a Novembre del 2014, ideandola come gruppo di segnalatori da tutta l'omonima regione. Amante degli eventi climatici estremi nonché freddofilo, ha fondato l'Associazione Neve Appennino nel 2016. Dal 2017 è all'attivo di numerosi progetti scientifici con finalità di studio di microclimi d'interesse del Lazio e non solo.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.