GELO nel LAZIO: percepiti fino a -21°C! [VIDEO]

Il brusco calo delle temperature avvenuto nella giornata di ieri è accompagnato da forti venti di Tramontana, che causano una temperatura percepita (effetto wind chill) nettamente inferiore a quella dell’aria, fino a -21°C: sulle montagne del Lazio è gelo con bufera di neve.

Nel giro di 24 ore, nella giornata del 4 febbraio 2019, le temperature in quota sono calate di oltre 16°C – leggi il nostro approfondimento – grazie ai forti venti di Tramontana. Sulle cime dei rilievi del Lazio in particolare si registrano le raffiche più forti, fino a 110 km/h. Il forte vento porta anche ad una percezione del freddo molto accentuata, che è quantificata dall’indice wind chill, che si misura in gradi centigradi.

Stazione meteo di Terminillo – Rifugio Sebastiani sulla Rete Meteo Lazio: -21.4°C di wind chill minimo registrato.

Tra le stazioni della nostra rete di monitoraggio spiccano valori di wind chill (temperatura percepita) fino a -21°C, in particolare registrati dalle stazioni di Terminillo – Rifugio Sebastiani Campo Staffi – Rifugio Viperella. In questo momento è in atto una vera e propria bufera di neve in entrambe le località, come anche su molti altri rilievi, con vento sferzante e temperature inferiori a -7°C.

Qui sotto un video della bufera in atto a Campo Staffi.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.