FOCUS MALTEMPO: sabato temporalesco e CALO TERMICO

La discesa di un minimo depressionario in quota verso il Mar Tirreno determinerà condizioni di maltempo, con precipitazioni a carattere di rovescio o temporale

L’accostamento di una depressione atlantica all’arco alpino permetterà ad una perturbazione di avviarsi sui mari occidentali della nostra penisola.

Iniziando dal Mar Ligure i temporali interesseranno primariamente le zone interne della Toscana e dell’Appennino settentrionale nel primo mattino di sabato 04/07.

La goccia fredda in medio-alta troposfera si sposterà in un secondo momento in direzione dell’Italia centro-meridionale, raggiungendo risolutivamente il Lazio tra la tarda mattina e il primo pomeriggio di sabato.

Aumenterà repentinamente l’instabilità atmosferica, con possibili temporali in sviluppo dapprima nella Provincia di Viterbo tra: Maremma, Lago di Bolsena, i Monti Cimini e la Tuscia.

I sistemi temporaleschi potrebbero organizzarsi in famiglie di multicelle, capaci di produrre forti piogge intermittenti e nubifragi localizzati, specialmente a Sud della Maremma al confine con la Provincia di Roma in adiacenza del Lago di Bracciano (RM), luoghi in cui i modelli ad area limitata simulano una possibile linea di convergenza molto dinamica in traslazione dai Monti della Toifa fino all’Agro Romano e i Colli Albani nel pomeriggio.

Pertanto il rischio di forti piogge concentrate probabilmente sarà abbastanza alto, soprattutto in quelle località dove i temporali avranno una scarsa mobilità nello spostamento, più di tutto a Est dell’Agro Romano (Colli Albani- Monti Lepini) e orientativamente sulla Ciociaria a Nord della Provincia di Frosinone, dove dei fenomeni temporaleschi sparsi potrebbero estendersi nel corso del pomeriggio fino alle Valli del Liri, Valle del Sacco e Le Mainarde.

Diminuiranno prontamente le temperature, anche grazie all’ingresso della ventilazione da maestrale dal tardo pomeriggio, con i temporali che tenderanno a scemare su tutto il territorio regionale.

Da domenica e per la settimana prossima assisteremo a un rapido consolidamento del campo alto-pressorio, che potrà persistere come minimo fino alla giornata di giovedì 09 luglio, garantendoci condizioni meteo spiccatamente stabili all’insegna del tempo soleggiato.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.