Torna il caldo nel Lazio: temperature in forte aumento dalla prossima settimana

 

Una debole perturbazione in via di esaurimento continua a coinvolgere i mari meridionali italiani con temporali in atto tra la Sicilia ed il Mar Ionio.

Sulla nostra regione all’opposto persistono condizioni di tempo generalmente stabile e soleggiato con le temperature che da oggi e nei prossimi giorni continueranno a salire per via di un aumento della pressione atmosferica.

Osservando le condizioni meteo per i prossimi giorni possiamo notare un vasto promontorio di alta pressione, che proprio dagli inizi della prossima settimana andrà estendendosi poderosamente con massimi di pressione sull’Europa centrale ben oltre i 1025 hPa e un’anomalia termica a 850 hPa (1500 metri di altezza) alquanto rilevante.

Stando a quanto emerge dalle ultime emissioni modellistiche difatti tale scenario a livello europeo persisterà perlomeno per tutta la settimana avvenire.

A destare maggiore preoccupazione saranno proprio le temperature elevate, che potranno spingersi oltre la media climatologica del periodo nel Lazio pure >4/5°C, con i valori termici massimi che torneranno a sfiorare e/o superare i 30°C in molteplici località del nostro territorio regionale purtroppo ancora in deficit pluviometrico per la carenza delle precipitazioni negli ultimi due mesi estivi.

Effettivamente le regioni tirreniche hanno visto meno precipitazioni come emerso dall’ultimo rapporto del CNR (consultabile mediante il seguente articolo).

 

TENDENZA METEOROLOGICA GENERALE

A lungo termine non si intravedono sostanziali variazioni meteo a livello continentale.

L’azione imposta dall’alta pressione manterrà la perturbazioni principali confinate sull’Atlantico settentrionale, seppure nonostante un campo di pressione al suolo genericamente livellato in quota potrà affluire dell’aria più umida.

Ciò potrà determinare un aumento della nuvolosità e dell’instabilità, specie pomeridiana esclusivamente sulle sezioni appenniniche/subappenniniche centrali e meridionali peninsulari.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.