METEO fino agli inizi del WEEKEND, poi possibili cambiamenti

Condizioni meteo ancora stazionarie con un’esigua possibilità di deboli temporali pomeridiani, ma dalla prossima settimana non si escludono dei cambiamenti più notevoli

Un campo di alta pressione di estende dal medio Atlantico dalla Francia fino al Mar del Nord garantendo stabilità su queste aree, come evidenziato dalle immagini satellitari che mostrano i cieli quasi del tutto sgombri da nubi di rilievo su questa vasta zona.

Osservando invece più a Nord verso la Penisola Scandinava predominano correnti atlantiche più fredde e perturbate, con una nuvolosità più consistente in transito tra la Finlandia e la Russia europea.

Sul Mar Mediterraneo occidentale e sul Mar Tirreno il campo di pressione al suolo si presenterà ancora generalmente livellato, seppure nelle prossime ore si prevede un graduale cedimento per una debole deviazione delle correnti più fresche in quota. Tali correnti stanno gradualmente divenendo Nord-orientali per l’azione del vortice ciclonico simil-tropicale intensificatosi recentemente al largo del Mar Ionio in fase di approdo lungo i bacini costieri della Grecia occidentale, laddove sono in atto eventi meteorologici violenti e diffusi.

Precipitazioni convettive mm/h sezione basso Mediterraneo (Mar Ionio)

Nel Lazio nelle prossime 72 ore le condizioni del tempo resteranno stabili e soleggiate durante l’arco della mattina, sebbene non mancheranno localizzati episodi temporaleschi da debole a moderata intensità a sviluppo diurno esclusivamente sulle aree interne della regione (temporali termoconvettivi) che potranno coinvolgere con maggiore incidenza le aree pedemontane e preappenniniche del Reatino, le sezioni orientali della Provincia di Roma ed il Frusinate causando dei rovesci intermittenti al confine con l’Abruzzo.

A causa della stazionarietà dei temporali non si possono escludere deboli rovesci grandinigeni di piccola dimensione seguiti da occasionali raffiche di vento.

La suddetta situazione meteorologica non subirà variazioni significative perlomeno fino agli inizi del weekend.

 

TENDENZA METEO GENERALE

Dalla prossima settimana (orientativamente da lunedì 21 settembre) sarà possibile l’arrivo di una nuova ondulazione perturbata atlantica verso l’arco alpino e sui mari centro-meridionali italiani, il che favorirebbe probabilmente un aumento dell’instabilità atmosferica organizzata e più cospicua finanche le zone interne del Lazio.

Bisognerà comunque attendere qualche giorno per entrare nei dettagli.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti mediante le previsioni meteorologiche giornaliere e le analisi meteo.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.