Come il centro meteo Europeo anche il Lazio compie i suoi passi verso l’open data

Qualche giorno fa la Regione Lazio ha annunciato di rendere disponibili al pubblico i dati meteorologici aggiornati in tempo reale da tutte le centraline meteo appartenenti alla Protezione Civile (termometri, pluviometri ed idrometri) comprese le stazioni meteorologiche dell’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio (ARSIAL).

Sarà inoltre possibile scaricare i dataset con l’anagrafica completa di tutte le stazioni direttamente dal catalogo su Open Data della Regione.

 Il nuovo servizio completamente gratuito sarà chiamato OpenAmbiente ed è consultabile direttamente dal seguente indirizzo.

OpenAmbiente è una sezione del portale Open Data Lazio che è parte della strategia dell’Agenda Digitale della Regione Lazio e risponde ai seguenti obiettivi:

– dare piena attuazione ai diritti dei cittadini, mettendo in atto le strategie di Open Government (trasparenza, collaborazione e partecipazione);

– rendere i cittadini parte attiva nel processo di apertura dei dati, del loro riuso e della valorizzazione delle informazioni pubbliche e, attraverso queste, nella definizione e monitoraggio delle politiche pubbliche territoriali;

– innescare un cambiamento sostanziale nell’organizzazione dell’Amministrazione Regionale, anche mediante un più efficace utilizzo dei dati come criterio oggettivo per le attività di programmazione e valutazione;

promuovere le iniziative imprenditoriali basate sull’uso degli Open Data.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.