ONDATA DI MALTEMPO: fulmini, grandinate e piogge – SIAMO SOLO ALL’INIZIO

Inizia l’ondata di maltempo, passata la prima perturbazione con altri impulsi perturbati in arrivo.

Venerdì notte una perturbazione atlantica più forte e strutturata rispetto alle precedenti ha acconsentito la formazione di alcuni temporali localmente organizzati linearmente durante l’avanzamento del fronte freddo, giunto fino al basso Lazio nella mattinata di sabato.
Le piogge sono state localmente marcate, specie sulle zone interne del Frusinate dove a causa dell’orografica si sono sommati accumuli pluviometrici superiori ai 60 mm.

Massimi accumuli ad iniziare dai Monti Lepini e l’entroterra in corrispondenza della Ciociaria (Monti Simbruini ed Ernici) con nevicate in alta montagna.

Forti sono state anche le raffiche di vento che lungo la costa hanno superato largamente i 70 km/h con raffiche ben oltre gli 80 km/h sulle zone interne ad Est dei Castelli Romani.
Proprio presso i Castelli la stazione meteorologica della rete Meteo Lazio situata a Rocca Priora (RM) ha rilevato una raffica massima superiore ai 100 km/h.

TRAGITTO DEL TEMPORALE

Il temporale nella tarda sera di venerdì proveniente dal Mar Tirreno ha dapprima attraversato i quartieri Sud-orientali tra l’EUR e la Tuscolana.

Procedendo nel corso della notte in direzione Sud-Est su: Ciampino, Pomezia (RM) e poi sui Colli Albani, indebolendosi per breve tempo a ridosso del Lazio meridionale.

Molte sono state le foto e/o video delle fulminazioni in notturna alla base del temporale in parte immortalati da Daniele Bianchino

 

Grandinate hanno altresì imperversato su alcune località romane per più di 15 minuti, acconsentendo accumuli rilevanti di grandine piccola al suolo sopra i 5 cm.

Un rovescio grandinigeno ha coinvolto la zona di Monte Mario (NW di Roma) tra le ore 01:30 e le 01:50.

 

STATO DEI FIUMI

Sotto stretto controllo pure i bacini del Lazio, con i livelli idrometrici in accrescimento per le continue precipitazioni, ma anche per la rapida fusione del manto nevoso in medio-alta montagna a causa dell’aumento delle temperature minime e massime negli ultimi giorni.

Aniene all’altezza del Comune di Marano Equo (RM) – Valle dell’Aniene che continua a crescere superando i 4 metri.

 

Forti mareggiate in corso lungo i bacini costieri della Maremma e del litorale romano, come ci testimonia il video di Marco Virgili da Civitavecchia (RM)

 

Tutti gli aggiornamenti in tempo reale direttamente sui canali social Meteo Lazio.

 

Foto di copertina della mareggiata presso il Lido di Ostia (RM) via "@La mia Ostia"

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.