Aria calda, tanto soleggiamento e termometri alle stelle su buona parte del Lazio.

L’azione esercitata da una circolazione depressionaria sull’Europa Nord-occidentale sta richiamando correnti meridionali in direzione delle coste tirreniche italiane.

 

Dalla mappa sottostante di variazione delle temperature massime nelle 24 ore si denota chiaramente un aumento importante dei valori termici, soprattutto in corrispondenza delle aree pianeggianti del basso Lazio, lungo la Valle dell’Aniene e del Tevere a Nord di Roma.

 

Recentemente solo dalle ore 12:00 di venerdì 30 aprile le temperature hanno ampiamente superato i 25°C sulle coste meridionali laziali tra l’Agro Pontino, Sabaudia – San Felice Circeo e la Piana di Fondi.

Tra la tarda mattina e il primo pomeriggio di venerdì sono stati superati perfino i 26°C a:

  • Latina centro con 27.0°C
  • Terracina (LT) con 26.8°C
  • Fondi (LT) con 27.4°C

Temperature massime che non diminuiranno tanto facilmente nelle prossime ore, almeno fino a quando la perturbazione atlantica non avrà attraversato il Nord-Italia tra la notte di sabato e domenica 02 maggio.

Temperature massime stimate nel pomeriggio del 1° maggio con valori ancora piuttosto elevati nel centro di Roma.

 

Conseguentemente dalla prossima settimana le temperature resteranno comunque alte, ma in linea con la media generale senza troppi eccessi.

 

Vi rimandiamo all’analisi approfondita del weekend per ulteriori dettagli.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.